Parco dello Sciliar

Il parco si trova in Alto Adige nella catena delle Dolomiti occidentali e si estende per 6.796 ettari; insieme alla zona di tutela dell’Alpe di Siusi, costituisce l’alpe più grande d’Europa; ha come punto più alto il Monte Pez, con i suoi 2.563 metri s.l.m e presenta all’interno altre cime quali la Punta Santner e la Punta Euringer uno degli emblemi dell’Alto Adige.
La dolomia caratterizza la struttura corallina delle montagne mentre i versanti sono ricoperti di boschi costituiti in massima parte da abete rosso, ma vi sono ampie zone miste con abete bianco, pino silvestre, frassino, betulla e sorbo degli uccellatori.
La volontà di tutelare l’ambiente naturale del parco ha portato alla protezione di 23 specie vegetali: rododendro, sassifraga, orecchia d’orso, anemone, primula sono solo alcune delle specie che fioriscono negli alpeggi e nel sottobsco del parco.
Nei boschi vivono il gallo cedrone, l’ermellino, il picchio, la nocciolaia, il gufo, mentre nelle zone più elevate non sono rari i camosci; l’aquila reale, i corvi imperiali e i gracchi alpini contribuiscono a completare l’avifauna di alta montagna. Ben 25 sono le specie animali protette.
Presso l’antica segheria “Steger Säge“ azionata da un mulino ad acqua (località Bagni di Lavina Bianca), si trova il centro visite del parco; la struttura offre ai visitatori informazioni sulla geologia e sull’evoluzione e sulla peculiarità naturalistica delle Dolomiti.

Per ulteriori informazioni: www.provincia.bz.it/natura/2803/parchi/sciliar/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *