Parco delle Dolomiti Friulane

Il parco si estende per 37.000 ettari nella sezione occidentale delle Prealpi Carniche; ha mantenuto l’aspetto selvaggio che lo caratterizzava all’atto della istituzione e ad oggi non ha praticamente viabilità e centri abitati al suo interno.
La regione in cui il parco è inserito rappresenta un vasto raggruppamento montuoso di grande interesse: ha aspetto prettamente dolomitico a guglie e muraglioni altissimi, che si elevano in modo irregolare, con dossi, versanti e valli chiuse. Le maggiori cime sono la Cima dei Preti (2.706 m), la più alta del Parco, il monte Duranno (2.652 m), il monte Cridola (2.580 m), il monte Pramaggiore (2.478 m).
Molte sono le valli, grandi e piccole, e molti i torrenti che le percorrono. L’asprezza e la severità dell’ambiente ne fanno la zona ideale per escursioni di tipo naturalistico ed il trekking. Di notevole interesse sono i recenti ritrovamenti di impronte di dinosauro, che in questi ultimi anni hanno arricchito la curiosità e l’interesse per la zona.
Il patrimonio faunistico del parco è piuttosto ricco, grazie soprattutto alla scarsa presenza dell’uomo e alla variabilità ambientale di questa fascia alpino-montana. È facile imbattersi in camosci, caprioli, marmotte, galli cedroni, galli forcelli, cervi, stambecchi e nell’ aquila reale.
Anche la flora è molto ricca: oltre alla moltiplicità di specie tipiche della fascia temperata, come le stelle alpine, sopravvivono numerosi endemismi quali l’Arenaria huteri, la Gentiana froelichi dalla colorazione azzurro chiaro della corolla, la Daphne blagayana piccolo arbusto strisciante sempreverde dalla fioritura profumata riunita in capolini bianchi, e l’orchidea Cypripedium calceolus, anche detta “scarpetta della madonna”, definita il fiore spontaneo più bello d’Italia.
L’ospitalità del parco è garantita dai centri visite che offrono mostre tematiche, convegni, archivi documentativi, e percorsi didattici tenuti da esperti conoscitori di piante e sentieri, di storia locale e di animali.

Per ulteriori informazioni: www.parcodolomitifriulane.it/

1 comment for “Parco delle Dolomiti Friulane

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *