Parco del Monte Corno

Il parco si estende per 6.660 ettari, delimitato a nord dal passo di San Lugano, a sud-est dalla Val di Fiemme, a ovest dalla Valle dell’Adige e a sud dal confine provinciale con il Trentino…
E’il più meridionale dei parchi naturali altoatesini, ha nel monte Corno la cima più elevata, con i suoi 1.817 metri, e presenta al suo interno alcune piccole zone acquitrinose quali: il Lago Bianco, il Lago Nero e la Palù Longa. La vegetazione copre il parco dai 300 agli 1800 metri: boschi d’alto fusto per il 90% del territorio, zone a macchia mediterranea ma anche prati e alpeggi, si alternano fino alle zone più elevate.
Il parco ospita una straordinaria varietà di forme di vita in tutte le stagioni dell’anno grazie anche alla vegetazione principalmente submediterranea presente: boschi di abete rosso sui versanti a sud, cornioli, pini silvestri e boschi misti di conifere nel resto dell’area, mentre i larici contornano ii pascoli e le radure spesse colorate da gigli, orchidee, ginestre e molte specie vegetali rare
Caprioli, galli cedrone, fagiani di monte, lepri delle nevi abitano il bosco insieme ad anfibi, insetti, rettili, tra cui il ramarro è l’esemplare più interessante.
Il parco è percorso da un gran numero di sentieri escursionistici di facile percorrenza e ben segnati. Tra le attrazioni principali la gola di Bletterbach, l’unico canyon in Alto Adige.
Una curiosità: il centro visite del parco è sito in un vecchio mulino elettrico, recentemente restaurato.

Per ulteriori informazioni: www.infotrentino.com/Trentino/IT/Val-di-Fiemme

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *