Parco del Frignano

Il parco situato nell’alto Appennino modenese ha una superficie di 15.000 ettari di cui i due terzi sono situati ad alitudini superiori ai 1000 metri…
E’ il Monte Cimone (2165 m s.l.m.) la massima vetta dell’Appennino settentrionale che svetta sul parco; sui suoi versanti e nel resto dell’area sono molte le specie arboree osservabili: abeti rossi e bianchi (soprattutto intorno al lago della Ninfa), faggi, aceri montani, maggiociondoli, sorbi degli uccellatori, sambuchi rossi. I castagneti da frutto, da secoli la principale fonte di sostentamento della gente del luogo, sono diffusi nei pressi delle zone abitate più a valle.
Intorno ai 1.700 metri, i boschi lasciano il posto ad una vegetazione composta da bassi arbusti di mirtillo rosso, nero e falso mirtillo, rosa alpina, ginepro nano e macchie di rododendro ferrugineo. Sulle sommità invece sono le praterie a ricoprire il terreno con fioriture di genziane, viole e varietà più rare come il geranio argenteo e le anemoni a fiori di narciso e con la simpatica presenza di colonie di marmotte.
La ricca fauna del parco presenta i tipici animali presenti sull’appennino: tra i mammiferi di piccola taglia, lo scoiattolo, il ghiro, la volpe, l’istrice, la faina, la donnola, mentre tra quelli di taglia superiore il cinghiale, il capriolo, il muflone, il daino, il cervo e non ultimo il lupo; tra gli uccelli è presente l’aquila reale insieme a tanti altri rapaci quali l’allocco, la poiana, il gheppio, lo sparviero, il falco pellegrino e il gufo reale. Non mancano uccelli meno imponenti ma spesso più facilmente osservabili come il picchio muratore e muraiolo, il fagiano, il rondone, l’allodola, il fringuello, l’averla, la ghiandaia, la pernice e il cuculo.
L’area del parco comprende numerosi laghi e torbiere di grande valore paesaggistico ed ambientale come il Lago Santo, il Lago Baccio, il Lago di Pratignana; ricca è inoltre la rete sentieristica e dei percorsi studiati per tutti: escursionisti, amanti della mountain bike, dell’orienteering e dell’equitazione trovano qui un luogo per appagare le proprie passioni.

Per ulteriori informazioni: www.parcofrignano.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *