Veneto, progetti per la montagna

L la Regione del Veneto ha finanziato e realizzato numerosi progetti i cui obiettivi sono stati quelli di:
1.aumentare la competitività dell’offerta turistica;
2.valorizzare il patrimonio naturale, architettonico e culturale;
3.sostenere le opportunità turistiche più lontane dai ciurcuiti di massa;
4.prolungare la stagionalità oltre i periodi di “punta”
Nel seguito la sintesi dei progetti relativi alla montagna, visibili integralmente su dipartimento Turismo della Regione Veneto, progetto integrato n° 2


estratto da:
Regione Veneto – Assessorato Turismo

Comune di Auronzo di Cadore (BL) – “Realizzazione di percorso ciclopedonale Auronzo-Misurina – Primo stralcio del 1^ lotto”

Il percorso realizzato attraversa il territorio del Comune di Auronzo di Cadore, seguendo strade sterrate, boschive, sentieri ed altro, e permette ai turisti di realizzare escursioni di varia lunghezza e difficoltà, soddisfacendo così le varie tipologie di percorso per cicloescursionisti che frequentano i tracciati. Contributo concesso: € 339.500,00 – Spesa: € 485.000,00

Comune di Asiago (VI) – “Adeguamento dello stadio del ghiaccio Hodegart”

Manutenzione straordinaria di adeguamento e arredamento pista da hockey su ghiaccio dello stadio Hodegart. Rinnovo dotazione di balaustre, sponde e protezioni. Contributo concesso: € 175.000,00 – Spesa: € 250.000,00

Comune di Asiago (VI) – “Consolidamento e recupero della caserma difensiva di Monte Interrotto”

Opere di recupero e restauro conservativo della caserma difensiva di Monte Interrotto – consolidamento delle strutture esistenti (1° stralcio) quale sede di manifestazioni culturali. Contributo concesso: € 590.562,51 – Spesa: € 843.660,73

Comune di Enego (VI) – “Realizzazione di pista ciclabile e sentiero naturalistico in destra Brenta”

Realizzazione di una pista ciclabile e sentiero naturalistico. Contributo concesso: € 349.157,28 – Spesa: € 498.796,12

Comune di Tonezza del Cimone (VI) – “Ristrutturazione dell’ex Caseificio in Contrà Grotti per il ricavo di un centro di documentazione e supporto turistico”

Recupero di alcune parti della struttura esistente, restauro del focolare, del camino, della cappa, dei calderoni e dei relativi supporti, del pavimento e fornitura di alcuni arredi. (Trattasi di struttura in pietra, funzionante in passato come casello caseario, denominato “Caselo dei Grotti”). Contributo concesso: € 80.500,00 – Spesa: € 115.000,00

(Claudio Beltrami)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *