Una fondazione per le Dolomiti

 

La Fondazione prescritta dall’Unesco all’atto del riconoscimento delle Dolomiti patrimonio dell’umanità, dal nome “Dolomiti-Dolomiten-Dolomites-Dolomitis UNESCO”, sta prendendo forma.

La Giunta provinciale di Bolzano ha dato incarico al presidente Luis Durnwalder e all’assessore Michl Laimer di provvedere alla ratifica e di disporre la partecipazione finanziaria altoatesina di 10.000 euro al capitale della Fondazione stessa.

Il compito di tale organo è di garantire uno sviluppo unitario del patrimonio mondiale Dolomiti in tutte e cinque le realtà partecipanti, ovvero nelle province di Bolzano, di Trento, di Belluno, di Pordenone e di Udine.
Dopo la decisione della Giunta provinciale di Bolzano, tocca alle altre Province ed alle Regioni Friuli Venezia Giulia e Veneto. Entro il giugno 2011, infatti, la Fondazione è chiamata a presentare all’Unesco un progetto di sviluppo complessivo ed un piano strategico per lo sviluppo sostenibile dell’area dolomitica riconosciuta patrimonio dell’umanità.

Alla Fondazione verranno affidati una serie di compiti. In primo luogo provvedere all’armonizzazione delle basi giuridiche, alla collaborazione fra regioni e province coinvolte anche tramite il coinvolgimento della popolazione, e a sostenere le istituzioni scientifiche e le aree di tutela interessate. La Fondazione avrà la sua sede fiscale a Belluno e disporà di cinque sedi operative nelle singole realtà coinvolte.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *