Turismo: il come e il perché


Su nostra richiesta l’Isnart (Istituto Nazionale di Ricerche Turistiche) ha elaborato il seguente quadro sintetico sul turismo montano italiano.
Dati significativi, se si vuole capire come si sta sviluppando il turismo montano in Italia e quali sono gli elementi di presa e coinvolgimento per i turisti.

 



Cresce il peso della montagna per gli andamenti turistici del nostro paese

Dati tratti dall’Osservatorio Nazionale del Turismo – Unioncamere
a cura di Isnart

 

Nel corso del 2009 le località montane del nostro paese sono state le destinazioni che più di altre, grazie alla loro capacità attrattiva sui mercati italiani ed esteri, hanno contribuito a contenere gli effetti della crisi economica sul turismo italiano. L’andamento positivo, determinato anche dalle abbondanti nevicate dello scorso anno, ha confermato un trend di crescita di più lungo termine. Infatti, nel periodo che va dal 2003 al 2008 gli arrivi turistici nelle località montane sono cresciuti dell’11,2% – passando da 8,8 milioni a 9,8 milioni circa – soprattutto grazie ai turisti internazionali (+16,8; +8,1% italiani). Analogamente, le presenze sono aumentate di oltre 6 punti percentuali, in particolare del + 2,3% sul fronte italiano e del +12,7% su quello estero (dati Istat).

Ma l’appeal della montagna italiana non si esaurisce qui e rivela ulteriori aspetti positivi che lo fanno ritenere un prodotto di punta con enormi potenzialità di sviluppo. Difatti, oltre la metà dei turisti italiani in montagna vi trascorre la vacanza principale, soggiornando in media circa 10 giorni.

Nel complesso, le principali attività svolte durante i soggiorni sono lo sport (81,9%), le escursioni (47,9%) a contatto con la natura (54,6%), le degustazioni di prodotti tipici locali (14,6%), lo shopping (23,7%) tra i vicoli dei centri storici (30,1%).

Non solo appassionati di sci, dunque, ma turisti che godono del contatto diretto e rilassante con la natura grazie alle diffuse passeggiate, al trekking, al ciclismo.

Dati che ispirano fiducia e che fanno ben sperare in un ulteriore salto di qualità della montagna del Belpaese e in un potenziamento della sua capacità di penetrazione sul mercato internazionale.

Di contro, sul mercato italiano la natura ”locale” del prodotto (i principali bacini di provenienza dei turisti italiani sono Lombardia, 26,6%; Veneto, 14,6%; Emilia-Romagna, 11,7%) e la prevalenza di spostamenti intraregionali e di prossimità, suggerisce di diversificare il mercato italiano e concentrare gli sforzi promozionali anche sulle altre regioni, in primis su quelle meridionali, che ad oggi vantano una bassa incidenza.

Del resto, la leadership del Trentino Alto Adige (44,4%) – seguito dalla Lombardia (10,5%) e del Veneto (7,9%) – vede l’immaginario del turisti, quando si parla di montagna italiana, ben ancorato al profilo delle Dolomiti e ad un tipo di vacanza motivato da natura (40,6%) – relax (33,8%) – sport (31,3%).

Risultano ancora in secondo piano, invece, motivazioni diverse come la voglia di divertimenti e di intrattenimento grazie ad eventi di tipo sportivo, culturale, musicale, enogastronomico, che per il resto delle vacanze in Italia hanno un peso maggiore.

A questo scopo, animare maggiormente il territorio con manifestazioni, eventi, ma anche creare opportunità di vacanza legate alla ricchezza enogastronomica, alle attrattive culturali, e ad altre motivazioni di vacanza come quelle del benessere, risulterebbe strategica per arricchire la stagione estiva e potenziare l’immagine della montagna. Parallelamente, un utilizzo più frequente della rete Internet, un maggior ricorso agli intermediari tradizionali e una pubblicità più spinta e diffusa, rappresenterebbero dei validi canali di influenza per allungare le file dei fedelissimi della montagna italiana, che ad oggi sono ben 72,8%.

 

 


Arrivi e presenze nelle strutture ricettive delle località montane

Italia 2003-2008 (Fonte: Istat)

Arrivi

Presenze

2003

8.810.869

46.101.670

2004

8.725.921

45.505.311

2005

9.074.894

46.616.324

2006

9.265.377

47.170.826

2007

9.482.651

47.417.557

2008

9.797.222

48.912.171

var% 2008/2003

11,2

6,1

 


Turismo MONTANO: motivazione principale del soggiorno
possibili più risposte, % calcolata sul totale turisti

Italiani

Stranieri

Totale

Europei

Extra
Europei

Totale

Bellezze naturali del luogo

39,2

43,9

27,4

43,1

40,6

Posto ideale per riposarsi

34,7

33,0

20,6

32,3

33,8

Praticare sport

26,1

40,6

26,6

39,8

31,3

Abbiamo la casa in questa località

18,8

8,5

9,3

8,6

14,9

Ho i parenti/amici che mi ospitano

12,9

11,5

17,7

11,8

12,5

Perché siamo clienti abituali di una struttura
ricettiva di questa località

9,1

7,8

7,8

7,8

8,6

Il desiderio di vedere un posto mai visto

8,0

8,1

25,7

9,1

8,4

Per la vicinanza

6,6

8,2

1,7

7,8

7,1

Posto adatto per bambini piccoli

5,9

5,3

1,1

5,1

5,6

Decisione altrui

5,6

4,5

7,4

4,7

5,3

Interessi enogastronomici

2,3

9,1

10,0

9,1

4,9

Per i divertimenti che offre

5,0

3,8

1,8

3,7

4,5

Prezzi convenienti

4,2

4,9

1,8

4,7

4,4

Facilità di raggiungimento buoni collegamenti

4,2

4,2

0,7

4,0

4,1

Località esclusiva

4,0

3,4

1,3

3,3

3,7

Shopping

2,9

4,5

8,0

4,7

3,6

Per il gusto dell’avventura

2,3

5,2

8,3

5,4

3,5

Per conoscere usi e costumi della popolazione
locale

1,4

5,3

14,4

5,8

3,1

Partecipare a eventi folkloristici della
cultura locale

1,6

1,0

1,8

1,1

1,4

Altro

1,7

0,2

0,6

0,2

1,1

Fonte: Osservatorio Nazionale del Turismo- dati Unioncamere

 

 

Turismo MONTANO: canali di comunicazione che influenzano la scelta del soggiorno
possibile più risposte, % calcolata sul totale turisti

Italiani

Stranieri

Totale

Europei

Extra
Europei

Totale

C’ero già stato/esperienza personale

58,0

37,9

25,3

37,2

50,1

Consiglio/Racconti di amici/parenti/ familiari

27,8

37,5

59,4

38,7

32,0

Informazioni su Internet

7,0

23,0

20,5

22,8

13,0

Offerte su Internet

6,1

17,7

10,9

17,3

10,3

Guide turistiche

1,6

6,4

6,1

3,3

Consiglio di enti/uffici turistici presso cui
mi sono recato

2,4

4,1

1,3

3,9

3,0

Consiglio dell’agenzia di viaggi

2,7

3,0

3,0

3,0

2,8

Film/Documentari

0,6

4,4

4,1

1,9

Attrazioni / eventi sportivi

1,4

2,3

8,9

2,6

1,8

Pubblicità sulla stampa

1,5

2,0

1,2

1,9

1,7

Non ho scelto io/hanno deciso altri

1,0

2,3

2,2

1,5

Pubblicità in TV

1,3

1,3

7,2

1,6

1,4

Richiesto dai figli fino a 14 anni

1,7

0,5

0,5

1,2

Cataloghi/Depliant di agenzie di viaggi

0,7

1,5

7,7

1,8

1,1

Fonte: Osservatorio Nazionale del Turismo- dati Unioncamere

 

 

Turismo MONTANO: attività svolte
possibili più risposte; % calcolata sul totale turisti

Italiani

Stranieri

Totale

Europei

Extraeuropei

Totale

Praticato attività sportiva

80,8

83,2

91,2

83,6

81,9

Escursioni

48,4

47,1

50,8

47,3

47,9

Ho fatto shopping

29,3

12,9

40,8

14,4

23,7

Ho degustato i prodotti tipici locali

13,2

17,2

10,9

16,8

14,6

Partecipazione ad eventi enogastronomici

8,0

5,6

25,3

6,7

7,5

Sono andato in centri benessere
(saune ecc.)

6,8

7,6

10,6

7,8

7,2

Visita di musei e/o mostre

5,1

8,4

23,3

9,2

6,7

Partecipazione ad eventi folkloristici

4,9

5,8

10,3

6,1

5,4

Ho acquistato prodotti tipici
e/o dell’artigianato locale

5,3

5,8

1,3

5,5

5,4

Ho assistito a spettacoli musicali

5,9

2,8

30,6

4,3

5,3

Visitato monumenti e siti di interesse
archeologico

2,8

6,2

8,9

6,3

4,1

Ho assistito a spettacoli sportivi

2,3

2,1

0,1

2,0

2,2

Partecipazione a spettacoli teatrali
o cinematografici

1,4

1,3

1,9

1,4

1,4

Partecipazione a convegni e/o congressi
o fiere e manifestazioni espositive

1,5

0,2

1,0

0,2

1,0

Sono andato al casinò

0,9

0,7

0,5

0,7

0,8

Gite in barca privata

0,2

0,8

0,8

0,4

Ho svolto attività agricole

0,6

0,2

0,2

0,4

Gite in barca a noleggio

0,3

0,0

0,0

0,2

Altro

3,0

2,0

0,1

1,9

2,6

Fonte: Osservatorio Nazionale del Turismo- dati Unioncamere

 

 

 

Turismo MONTANO: località visitate dai turisti
possibili più risposte, % sul totale turisti

Italiani

Stranieri

Totale

Europei

Extraeuropei

Totale

Parchi e natura

56,5

51,4

50,9

51,4

54,6

Centri storici

28,5

33,2

24,6

32,7

30,1

Cattedrali e luoghi dello spirito

13,2

35,3

37,5

35,4

21,6

Castelli

11,6

24,7

29,8

25,0

16,7

Artigianato tipico

11,8

8,2

16,8

8,7

10,6

Musei e pinacoteche

5,2

16,3

2,5

15,6

9,2

Siti archeologici

3,9

8,4

1,2

8,1

5,5

Cantine e strade del vino

4,8

5,2

15,3

5,8

5,1

Eventi e rievocazioni storiche

3,1

3,0

0,5

2,9

3,0

Terme

3,3

1,3

1,2

1,3

2,5

Altro

1,8

3,7

3,5

2,4

Fonte: Osservatorio Nazionale del Turismo- dati Unioncamere

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *