Terni: beni culturali da valorizzare

 

La Rete regionale di ville, parchi e Giardini si allarga anche al Parco di Villalago e a quello di Villa Paolina di Porano.

Il protocollo d’intesa fra le varie istituzioni è stato appena firmato. I due beni naturalistico-culturali della Provincia di Terni fanno ora parte del programma di promozione turistica promosso dalla Regione Umbria in collaborazione con le due Province di Terni e Perugia, il ministero delle Politiche agricole, forestali e alimentari e i Comuni di Trevi, San Venanzo e San Giustino.

La “Rete di Ville, Parchi e Giardini” è uno strumento con il quale gli enti aderenti vogliono rilanciare e valorizzare ulteriormente il paesaggio come una risorsa strategica di fondamentale importanza per la promozione di nuove politiche di sviluppo sostenibile, tutelando e promovendo gli ambienti naturali, i valori storici e architettonici di cui è ricco il territorio regionale. I parchi di Villalago e Villa Paolina sono due grandi bellezze naturalistiche e culturali della provincia di Terni. Porano, situata a 444 metri di altezza, si trova ai confini con il territorio orvietano e con il Lazio, su un’altura di natura tufacea, in bella posizione panoramica sul Duomo di Orvieto e su altri scorci naturali delle valli del Tevere e del Paglia.

 “Abbiamo raggiunto un importante obiettivo – ha commentato Vittorio Piacenti D’Ubaldi, vice presidente della Provincia di Terni – sulla strada della valorizzazione delle nostre eccellenze. Villalago e Villa Paolina sono una tappa del percorso che vede la Provincia impegnata in prima fila per qualificare ulteriormente l’offerta turistica. In questo contesto si sta lavorando per inserire anche alcuni beni privati dello stesso tipo con lo scopo di dare vita a una sub rete provinciale, connessa con quella regionale, ed in grado di aggiungere un ulteriore segmento all’offerta turistica integrata”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *