Abruzzo: alleati e più forti

 

Si chiama “Abruzzo sostenibile” il patto biennale per lo sviluppo siglato tra Parco nazionale d’Abruzzo-Lazio-Molise, Parco regionale Sirente Velino, Riserve naturale orientata Monte Velino e Riserva naturale Grotte di Pietrasecca, con il supporto di Legacoop Abruzzo e cooperativa Sherpa.

Lo scopo è combattere la crisi che è seguita al terremoto dello scorso anno; secondo gli operatori il turismo abruzzeze ha subito un duro colpo e ancora oggi stenta a ripartire.

Si è pensato così di unire le forze e puntare soprattutto a un recupero del terreno perduto nei confronti delle scuole. Il protocollo d’intesa siglato prevede la progettazione, costruzione, promozione e commercializzazione di varie formule di gite scolastiche e vere e proprie “vacanze verdi”: gite di una o due giorni alla scoperta di orsi, lupi, camosci, cervi, aquile reali, grifoni, caprioli e grotte carsiche, campi scuola di 3 o 5 giorni, campi natura di 6 giorni, stage di tre giorni.

Tra i quattro parchi, Il Parco Regionale Sirente Velino ospita diversi ambienti, sia montano che di media montagna, che collinare e fluviale, passando dai 2300 metri ai 600 d’altitudine. Esso comprende l’Altopiano delle Rocche, di origine carsica, la Marsica settentrionale e la valle dell’Aterno e della Subequana, tutti territori affascinanti e da scoprire.

Le quattro aree protette protagoniste dell’accordo “Abruzzo sostenibile” publicizzeranno per tutto il 2010 questo progetto, coinvolgendo professionalità locali e operatori del settore. Si parte con una campagna di promozione rivolta a studenti e docenti delle scuole abruzzesi, campane e laziali.

Roberta Folatti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *