Andiam a vendemmiar

 

45,5 milioni di ettolitri di vino e mosti, questa la previsione di Assoenologi per il 2010. La vendemmia è cominciata puntuale, senza anticipi e, secondo le stime dei più ottimisti, la produzione supererà quella francese. I rigori dell’inverno scorso hanno rallentato i ritmi naturali, evitando maturazioni troppo precoci. Le prime uve raccolte sono quelle destinate ai vini bianchi e agli spumanti.

«Sarà l’andamento climatico del mese di settembre a decidere il livello qualitativo della produzione – afferma Giuseppe Martelli, direttore generale di Assoenologi. Se si confermerà un mese mite, la vendemmia porterà belle sorprese agli appassionati del buon vino. Comunque la vite è una pianta forte, “gagliarda”, che si adatta velocemente al clima imprevedibile di questi ultimi decenni. Molto meglio di altre colture».


Foto: dalla Rete

Dopo il momento di crisi, nei primi cinque mesi del 2010 le esportazioni italiane hanno riacquistato il segno più. E’ il mercato interno a dare dei grattacapi, si pensi che rispetto agli anni Settanta, c’è stato un calo del 70% del consumo di vino. Italiani decisamente più morigerati ma forse anche dal palato più raffinato.

Per gli appassionati, in Italia esistono oltre 100 Strade dei vini, ognuna con le sue particolarità, a seconda dell’ambiente – montano, collinare, pianeggiante – in cui è collocata. Tipici dei vigneti di montagna sono i terrazzamenti, ampi gradoni sui quali i vigneti hanno trovato un fortunato habitat, che spesso si spingono arditamente verso l’alto, dando vita ad un paesaggio di grande suggestione. Le Strade dei vini diventano così un forte richiamo turistico, tra degustazioni, natura e scoperta delle tradizioni vinicole.

Le diverse zone dell’Italia fanno del vino un elemento caratterizzante. Il Veneto per il quarto anno consecutivo si conferma la regione italiana più produttiva. Nel riminese passa sempre di più il binomio produzione vinicola – valorizzazione del territorio, anche dal punto di vista turistico. Lo spiega bene l’assessore all’Agricoltura Jamil Sadegholvaad: «In provincia, aumentano i produttori che trasformano e vendono direttamente il loro vino, – continua Sadegholvaad – non tanto per aumentare la vendita diretta in quanto tale, ma piuttosto per far conoscere la bellezza del territorio e delle cantine e mostrare la competenza, la passione e il lavoro che concorrono alla creazione di un buon vino».
E, tra settembre e ottobre, le sagre che hanno al centro la vendemmia e il vino novello si moltiplicano. Tipico dell’Alpe di Siusi il Törggelen, la celebrazione dei primi frutti della vendemmia e del vino nuovo. Masi, trattorie, ristoranti imbandiscono menu a base di castagne, mosto dolce, speck, salamini affumicati, dolci e piatti della tradizione contadina più autentica.
Naturalmente la vendemmia rappresenta pure una fonte di lavoro, anche se temporaneo. Solo per la raccolta delle uve di Franciacorta, Curtefranca e Sebino, quest’anno le persone occupate sono 3000. Infine Coldiretti Emilia Romagna lancia un allarme «c’è il rischio di un’accelerazione della scomparsa dei vigneti che da sempre caratterizzano il territorio dell’Emilia Romagna. Negli ultimi dieci anni, secondo i dati dell’Osservatorio Agroalimentare, la superficie a vigna in regione è diminuita di oltre 8.000 ettari, passando dai 63.407 ettari del 2000 ai 55.224 del 2009».

Vino, vendemmia, città del vino e percorsi enogastronomici, ecco i link ai nostri articoli che trattano di questi argomenti:

 

Benevento accoglie le Città del vino

La città di Benevento e la provincia sannita ospitano la Convention d’autunno dei comuni italiani aderenti all’associazione “Città del Vino…

Piemonte: golosi itinerari d’autunno

E’ partita la rassegna che dal 18 settembre al 28 novembre permetterà di scoprire le eccellenze enogastonimiche ed patrimonio artisticoculturale regionale…

 

“Benvenuta Vendemmia” in Toscana

Domenica 19 settembre, in occasione di “Benvenuta Vendemmia”, le aziende vinicole toscane accolgono i turisti con visite guidate, degustazioni e molto altro.

 

Catania: focus sulle viti di montagna

Dal 12 al 14 maggio, a Castiglione di Sicilia si terrà il III Congresso Internazionale sulla Viticoltura di Montagna e in Forte Pendenza.

 

Bolzano: ritorna “Vino in Festa”

Dal 13 maggio al 12 giugno le zone del bolzanino saranno investite da una ventata di allegria all’insegna del buon vino.

 

Trento: vigneti e nuove tecnologie

In un convegno che si è svolto a san Michele dell’Adige, si è discusso di viticoltura del futuro, in una prospettiva di sostenibilità.

 

Premi e medaglie per vini valdostani

Scorpacciata di premi per vini e produttori valdostani al 18° Concorso Internazionale Vini di Montagna. Sedici le medaglie conquistate tra ori ed argenti…

 

Vini friulani alla riscossa

Frenare i tentativi di demonizzazione del vino, costituire un’unica DOC Friuli e ribadire la disponibilità di fondi a sostegno del settore agroalimentare regionale…

 

Alto Adige: gara a alto tasso alcolico

Si è conclusa con successo la prima edizione del “Sudtirol Aquae Nobiles”, concorso riservato a grappe, distillati e liquori altoatesini…

 

Friuli: nuova ciclabile nel Collio

Inaugurata lo scorso 26 giugno la nuova ciclabile del Collio, 90 chilometri di percorsi per biciclette (riservati e non) tra i comuni di Gorizia e Dolegna.

 

Catania: focus sulle viti di montagna

Dal 12 al 14 maggio, a Castiglione di Sicilia si terrà il III Congresso Internazionale sulla Viticoltura di Montagna e in Forte Pendenza.

 

Aumentano le enoteche piemontesi

Il circuito del vino riscuote molti consensi tra gli amanti dell’enogastronomia

 

Benevento: vino in tutte le “salse”

Inaugurato a Torrecuso, incantevole borgo medievale dove si produce la Doc Aglianico del Taburno, un Museo del Vino…

 

Il Piemonte di qualità in un marchio

Piemonte Agriqualità: un marchio e un portale per certificare e valorizzare le eccellenze agroalimentari piemontesi

 

Val d’Aosta: prodotti tipici in mostra
(informazione locale/Valle d’Aosta, in breve)

… (Jambon de Bosses DOP) . Inoltre dal 4 al 7 settembre, undici ristoratori proporranno un menu tutto valdostano al prezzo speciale di 12 euro, comprensivo di piatto tipico e bicchiere di vino locale. I …
Martedì 31 Agosto 2010

Bolzano: piccoli enologi crescono
(informazione locale/Trentino – Alto Adige)

A Caldaro, al Museo provinciale del vino, ogni martedì laboratorio per bambini, che li avvicina alla conoscenza della vite e della sua storia. Antiche leggende faranno scoprire ai piccoli dai 6 anni …
Venerdì 30 Luglio 2010

Val d’Aosta: prodotti tipici in mostra
(informazione locale/Valle d’Aosta, in breve)

… sei Cooperative vinicole, Cofruit, Tegoleria valdostana e St.-Roch), Azienda agricola Dénarier Anna di Avise (ortofrutta biologica),    Azienda agricola Yves Péraillon di Chambave (prodotti lattiero-caseari),   …
Martedì 31 Agosto 2010

L’enogastronomia secondo i ragazzi
(informazione locale/Campania, in breve)

… vinicola, quella olearia e quella casearia. Durante questi percorsi ampio rilievo viene dato alle emergenze culturali e a quelle legate alla gastronomia tipica. L’obiettivo è realizzare una sintesi tra …
Venerdì 02 Luglio 2010

Merano: congresso Assoenologi
(informazione locale/Trentino – Alto Adige)

Dal 17 al 20 giugno 250 enologi si riuniranno al “Kurhaus” di Merano per discutere di produzione vinicola e dei temi connessi. Il 65esimo congresso verterà sul tema “Non c’è futuro senza innovazione …
Mercoledì 16 Giugno 2010

A Piacenza si cammina tra le vigne
(informazione locale/Emilia – Romagna, in breve)

… maggioL’iniziativa è nata per fare conoscere i vini, i sapori e i panorami che le colline di Ziano Piacentino sanno offrire. Il primo appuntamento è per le ore 9.30 di domenica 9 maggio con la visita …
Lunedì 03 Maggio 2010

Friuli: valorizzare il Carso
(informazione locale/Friuli – Venezia Giulia, in breve)

… di un punto di promozione del territorio e dei suoi prodotti legato alla produzione del Prosecco e dei vini del Carso; la promozione dei vini realizzati da uve dei vitigni Malvasia,Vitovska, Terrano e …
Venerdì 09 Aprile 2010

Marche: enoteca regionale, nuove opportunità
(informazione locale/Marche, in breve)

Il vice presidente e assessore all’Agricoltura della Regione Marche precisa che l’enoteca regionale di Jesi è al centro delle riflessioni dei vitivinicoltori, chiamati a sviluppare la promozione dei vini …
Mercoledì 03 Febbraio 2010

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *