Alto Adige: gara a alto tasso alcolico

 

Si è conclusa con successo la prima edizione del “Sudtirol Aquae Nobiles”, concorso riservato a grappe, distillati e liquori altoatesini organizzato dalla scuola professionale Laimburg nell’ambito del percorso di formazione per assaggiatori di grappe e distillati.

A fare incetta di premi è stato Martin Aurich di Naturno, vincitore nelle categorie grappa bianca, grappa alla pera, grappa all’albicocca, grappa alla ciliegia, grappa di Pinot Nero e grappa di Müller Thurgau.
Premiate anche le distillerie Fischerhof di Cornaiano, Unterthurner di Marlengo, Plonhof di Termeno, Radoar di Velturno, Weberhof di Castelbello e la distilleria Roner.

Obiettivo del progetto, realizzato dalla scuola professionale Laimburg in collaborazione con l’associazione delle distillerie altoatesine e sviluppato grazie ai fondi europei di sviluppo regionale (FESR), era la formazione di 20 assaggiotori e di 20 produttori di grappe, nonché l’introduzione di un’etichetta di qualità per grappe, distillati e liquori altoatesini: il “Sudtirol Aquae Nobiles”.
L’omonima competizione a coronamento del progetto ha visto la partecipazione di 32 differenti distillerie altoatesine, per un totale di 224 grappe in concorso.
Un successo che gli organizzatori promettono di ripetere il prossimo anno.

(Federico Beltrami)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *