Veneto: pianificazione forestale

Quasi 17 milioni di euro per interventi per la difesa idrogeologica, la conservazione del suolo e dell’ambiente naturale.

Lo ha deciso la Giunta regionale del Veneto, prevedendo 93 interventi specialistici sul territorio, soprattutto montano, per un importo complessivo di 16 milioni e 800mila euro. Si tratta per lo più di ricostruzione e miglioramento di boschi degradati, di manutenzione delle strade di accesso agli stessi e di sistemazione idraulico forestali

“Il provvedimento approvato dalla Giunta – sottolinea l’Assessore alle Politiche dell’ambiente Maurizio Conte – risponde alla politica di programmazione e di pianificazione forestale che la Regione ha da tempo avviato per la difesa idrogeologica, la conservazione del suolo e dell’ambiente naturale, con l’obiettivo di un armonico sviluppo socio economico del territorio, che in questi ultimi anni si è degradato a causa di un progressivo abbandono delle attività agricole in montagna e in collina. Ecco quindi la necessità di un suo recupero – conclude Conte – valorizzando, anche sotto il profilo culturale, le molteplici funzioni svolte dal bosco e gli aspetti sociali ed economici legati alle attività agro-forestali, rivalutandone anche il significato produttivo”.

Il finanziamento consentirà anche di impiegare 647 operai, di cui 400 assunti a tempo determinato e 247 a tempo indeterminato, che rappresentano la componente maggiormente qualificata e specializzata nell’esecuzione dei lavori, la cui operatività risulta necessaria per tutto il periodo dell’anno, in particolare per far fronte alle esigenze di natura manutentoria ed organizzativa.

(10 maggio 2010)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *