Aosta: teatro, “La conquista del Cervino”

L’Assessorato dell’istruzione e cultura propone lo spettacolo teatrale La conquista del Cervino in programma venerdì 5 febbraio 2010, alle ore 21.00, nel Teatro Giacosa di Aosta.

Lo spettacolo del Teatro di Aosta, diretto da Livio Viano, prende spunto, per situazioni e personaggi, dalla conquista del Cervino compiuta, dopo molti tentativi, da Edward Whimper, scrittore e disegnatore inglese nel 1865. Il 13 luglio Whimper raggiunge la cima scalando la cresta nord-est dal versante svizzero. Ma non era il solo a guardare al Cervino sognando di arrivare in vetta: Jean-Antoine Carrel, nato e cresciuto a Valtournenche, conquista la via italiana appena tre giorni dopo.

La Conquista del Cervino vuole raccontare la montagna, che richiama intorno a sé gente di paesi differenti e lontani, la fatica e il pericolo della salita, i rapporti di alleanza e di sfida che si vanno a creare tra i compagni di cordata. Il racconto ripercorre le tappe della sfida, le scalate e le sconfitte. E così il traguardo si avvicinava a poco a poco. Fino a quel luglio del 1865. In dieci giorni tutto quanto il destino umano può riservare è stato concentrato nella storia personale di pochi. Ma in quelle storie, si è anche scritto il futuro di una Valle e di un popolo. E’ un racconto corale, proprio come le storie risorgimentali o i grandi poemi epici. E così intorno a Carrel e Whymper si ricorda Amé Gorret e Quintino Sella, il professor Tyndall e le vittime della prima discesa dalla vetta.

«Sono lieto – dichiara l’Assessore Laurent Viérin – di presentare questa pièce teatrale curata dalla compagnia Teatro di Aosta di Livio Viano. L’evento, messo in scena in concomitanza con l’esposizione al Museo Archeologico Regionale ‘Les riches heures du Cervin. Opere d’arte dalla Collezione Cravetto’, vuole rendere merito alla montagna in quanto il territorio alpino rappresenta uno stimolo al superamento di tutte le difficoltà e agli uomini in quanto testimoni di tradizioni e di culture.
Il progetto teatrale vuole dare spazio alla figura della guida alpina Jean-Antoine Carrel celebrando e facendo conoscere questo personaggio della storia valdostana.
Credo – conclude l’Assessore – che la forma teatrale costituisca un importante veicolo di comunicazione di tematiche e valori e per questo ritengo sia importante offrire questa esperienza teatrale ai cittadini».

Lo spettacolo, a ingresso gratuito, è inserito nelle iniziative collegate all’esposizione Les Riches Heures du Cervin. Opere d’arte dalla collezione Cravetto, allestita presso il Museo Archeologico Regionale di Aosta fino al 9 maggio 2010.

compagnia Teatro d’Aosta di Livio Viano
con Roberto Anglisani

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *