Bolzano: clima, un gennaio secco e freddo

Ambiente – Nel mese di gennaio le temperature sono state al di sotto della media registrata negli ultimi anni, e anche le precipitazioni sono risultate inferiori alla norma. Sono questi i dati più interessanti che emergono dal consueto bilancio mensile del Servizio meteorologico provinciale.

Il 2010 ha interrotto il trend del recente passato, che mostrava un mese di gennaio relativamente caldo: le temperature, nelle ultime settimane, sono state invece piuttosto rigide, e a salvarsi è stata solo Bolzano, con una media di 0,4° C che rispecchia esattamente la media di lungo periodo. In tutte le altre zone la colonnina di mercurio è scesa in maniera sensibile, in maniera particolare in Val Pusteria, in Alta Val d’Isarco e in Val Venosta. La temperatura più elevata è stata registrata il 28 gennaio a Merano, nella frazione di Quarazze, con 10,4° C, mentre la più rigida è stata rilevata il 4 gennaio a San Vito di Braies, con -19,1° C. Per quanto riguarda, invece, le precipitazioni, il mese di gennaio è stato esattamente l’opposto rispetto al precedente periodo di dicembre. Se l’ultimo mese del 2009, infatti, è stato uno dei più piovosi di sempre, i primi 30 giorni del 2010 sono stati molto secchi. A Bolzano le precipitazioni non hanno superato i 6 litri per metro quadrato, il 20% in meno rispetto alle previsioni. Giusto per fare un paragone, il dicembre appena trascorso aveva fatto registrare precipitazioni di 124 litri per metro quadrato.

Per quanto riguarda l’andamento meteorologico, il mese di gennaio è iniziato con tempo nuvoloso e qualche fiocco di neve. Dopo un deciso miglioramento a partire dal giorno 3, con l’8 gennaio si è tornati ad un tempo molto brutto con nevicate in tutta la Provincia. Con la metà del mese, però, il cielo è tornato azzurro un po’ ovunque, e le temperature si sono bruscamente abbassate. Secondo le previsioni dell’Ufficio idrografico provinciale, la zona alpina rimarrà sino a febbraio inoltrato sotto l’influsso dell’aria fredda proveniente dal Polo Nord. Già a partire da questa domenica, infatti, le temperature si presenteranno in netto calo su tutto l’Alto Adige.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *