Piemonte: anticipi per investimenti

Economia – La Regione Piemonte ha assunto alcuni provvedimenti relativi al Programma di Sviluppo Rurale 2007-2013.

“Si tratta di provvedimenti attesi e richiesti dal mondo agricolo – afferma l’Assessore all’Agricoltura Mino Taricco – in particolare la possibilità di accedere in maniera più consistente ai contributi su alcune misure strutturali del PSR permetterà alle aziende agricole di ricevere un anticipo importante per dare avvio alle attività. Credo che questo sia un fatto importante e concreto per affrontare la fase critica che stiamo attraversando. La proroga della misura 132 viene incontro ad esigenze manifestate da alcuni comparti per poter sostenere alcuni adeguamenti e accedere ai contributi per i sistemi di certificazione, che in questo momento la Regione sta incentivando. Sull’imboschimento rendiamo operativo il bando, che permetterà di sostenere interventi importanti sul territorio..”.

Per le misure 121 (ammodernamento delle aziende agricole) e 311 (diversificazione in attività non agricole) è stata aumentata dal 20% al 50% la percentuale di contributo che le imprese possono ricevere a titolo di anticipo. La decisione, motivata dalla necessità di sostenere il settore in questa fase di crisi economica, era stata deliberata dalla Giunta regionale sin dal luglio 2009 ma era subordinata all’approvazione da parte della Commissione Europea, che a dicembre ha dato il suo assenso.
Le aziende agricole che hanno fatto domanda sui bandi delle misure 121 e 311 possono dunque ora richiedere anticipi sui contributi nella percentuale del 50%, per le domande approvate dal 1 gennaio 2009 e fino al 31 dicembre 2010; in seguito la percentuale verrà riportata al 20%.
http://www.regione.piemonte.it/agri/psr2007_13/misure/121.htm
http://www.regione.piemonte.it/agri/psr2007_13/misure/311.htm

Per la misura 132 (“partecipazione degli agricoltori ai sistemi di qualità alimentare”), che prevede il sostegno ai produttori agricoli che aderiscono ai sistemi di certificazione DOP, IGP, DOC e DOCG o praticano l’agricoltura biologica, è stata decisa la proroga delle scadenze per la presentazione delle domande per l’annualità 2010. Le nuove scadenze sono il 31 marzo 2010 per la presentazione telematica e il 6 aprile per la presentazione cartacea.
La misura 132 prevede che le aziende possano ricevere un contributo pari al 100% dei costi sostenuti per la certificazione (iscrizione ai sistemi di controllo, analisi, verifiche ispettive).
Per info: http://www.regione.piemonte.it/cgi-bin/agri/leggi/pub/bando.cgi?id=466

Per la misura 221 (imboschimento dei terreni agricoli), su cui la Giunta regionale aveva deliberato la dotazione finanziaria e l’apertura dei bandi a dicembre, sono state approvate le norme di attuazione, scaricabili alla pagina
http://www.regione.piemonte.it/montagna/montagna/rurale/221_attuaz.htm .
Sarà possibile presentare le domande dal 19 febbraio 2010 ed entro il 31 marzo in forma telematica (entro il 9 aprile in forma cartacea).
La misura è rivolta a soggetti che intendono piantare alberi e boschi, in particolare su terreni coltivati a seminativo o coltura specializzata nei due anni precedenti ed è mirato soprattutto a ricostituire il patrimonio arboreo in pianura, oltre che a perseguire l’obiettivo di salvaguardia dell’equilibrio dell’ecosistema.

(Claudio Beltrami)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *