Bognanco: no caccia in oasi faunistica

Si è concluso con un verdetto ancor più restrittivo il braccio di ferro tra l’amministrazione comunale di Bognanco, l’amministrazione provinciale, i cittadini e le associazioni ambientaliste: l’oasi faunistica di Bognanco rimarrà chiusa alla caccia per un perimetro più ampio rispetto a quello delimitato dal piano faunistico provinciale approvato nel 2006.

La decisione è arrivata dopo un accurato censimento che ha certificato la presenza, all’interno dell’oasi, di 116 esemplari di cervidi: 29 maschi adulti, 5 fusoni, 11 maschi subadulti, 18 piccoli dell’anno, 48 femmine e alcuni capi indeterminati.
L’indagine ha così confermato le ragioni della sospensiva, varata lo scorso anno dalla giunta comunale all’interno del Comprensorio Alpino Verbano Cusio Ossola 3, che indicava l’oasi faunistica di Bognanco come “zona di bramito”, atta cioè al corteggiamento ed alla riproduzione dei cervi.
I numeri, secondo l’amministrazione locale, sono dunque tali da invitare alla salvaguardia della zona dell’Alpe Gianoli.

La decisione aggiunge un ulteriore tassello alla contesa nata lo scorso anno tra l’amministrazione comunale e quella provinciale e che aveva portato al ricorso di quest’ultima presso il Tribunale Amministrativo Regionale. Il verdetto aveva dato ragione alla provincia, annullando di fatto l’ordinanza del sindaco di Bognanco che vietava la caccia nell’oasi.
Per questo motivo nei prossimi mesi l’amministrazione comunale dovrà aprire un tavolo di dibattito con i tre Comprensori Alpini del VCO, con le associazioni ambientaliste e le associazioni di cacciatori in vista di una ridefinizione del piano faunistico provinciale, che andrà rivisto e definitivamente deliberato nel 2011.

Allo stato attuale, l’ipotesi maggiormente verosimile rimane l’istituzione di un sistema di turnazione tra le zone attualmente chiuse alla caccia.
La partita, tuttavia, è appena cominciata.

(26 aprile 2010)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *