Oscar “verdi” per gli agricoltori lombardi

Lo scorso 7 giugno a Milano, presso il Palazzo dei Giureconsulti, è avvenuta la cerimonia di premiazione del concorso “Oscar Green”, competizione all’insegna dell’innovazione in agricoltura tra i giovani ideata da Coldiretti. Alla presenza di numerosi rappresentanti delle istituzioni e delle associazioni di categoria si è sottolineata l’importanza della difesa del valore del suolo agricolo, prima fonte di reddito per le aziende, e della necessità di aumentare la competitività del settore, anche e soprattutto in vista dell’Expo 2015.
L’assessore regionale all’agricoltura Giulio De Capitani, in particolare, ha ribadito l’impegno della Regione ad assicurare l’accesso al credito delle aziende agricole e a mobilitarsi, in collaborazione con l’assessorato alla Semplificazione e Digitalizzazione, alla sburocratizzazione delle procedure.

Per quanto riguarda i risultati del concorso i premi sono stati così distribuiti:
– Edmondo Pozzi di Casciago (Va) ha vinto il premio nella categoria “Esportare il territorio” per la coltivazione di orchidee e la loro esportazione anche in Nord America;
– Manuel, Michela e Paolo Parmeggiano di Bettola di Pozzo d’Adda (Mi) hanno vinto il premio nella categoria “Stile e cultura d’impresa”, per mais proteico e vendita a km zero;
– Gianfranco Mandotti di Palazzo Pignano (Cr) ha vinto il premio nella categoria “Oltre la filiera”, per l’introduzione della bufala campana;
– Cristiano Magenta Biasini di Gambolò (Pv) ha vinto il premio nella categoria “Sviluppo locale“, per il progetto sulla rinascita del fagiolo borlotto rampicante;
– Alessandro Lorini di Travagliato (Bs) ha vinto il premio nella categoria “Sostieni il clima“, con un progetto che prevede la creazione di energia pulita dai pioppi;
– Lorena Gambaretto di Rodigo (Mn), che alleva maiali e produce “salami su misura”, ha vinto il premio nella categoria “Campagna amica”;
– Il premio nella categoria “Analisi e valutazione economico finanziaria delle imprese agricole” è stato invece vinto da Carlo Donini, Davide e Paolo Vecchi di Trescore Balneario (Bg) hanno vinto il premio speciale di Agrifidi grazie alla massima diversificazione dell’attività nella loro azienda.

(20 giugno 2010)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *