“Parchi cum laude”: premiati i 12 vincitori

Premiati lo scorso 28 maggio i dodici vincitori della seconda edizione del “Parchi cum laude – una tesi per i parchi”, bando di concorso indetto dal Parco regionale di Portofino e dal Servizio Parchi e Aree Protette della Regione Liguria.

I partecipanti hanno prodotto materiale riguardante gli ambiti più disparati: dal rilancio turistico al mantenimento delle individualità culturali, dalla tutela e valorizzazione dell’ambiente al recupero edilizio.
I diversi premi in denaro sono stati assegnati sulla base di tre diverse aree tematiche: la categoria “Ambiente e Natura”, la categoria “Cultura del territorio” e la categoria “Paesaggio ed architettura”.
Per quanto riguarda la prima, Valeriano Parravicini si è aggiudicato il premio di 1000 euro con una tesi sull’area marina protetta “Isola di Bergeggi”.
Il ruolo dell’imprenditore pubblico nella valorizzazione dei parchi liguri è stato invece l’oggetto dell’elaborato con cui Maria Camozzi si è aggiudicata il premio della categoria“Cultura del territorio”.
La sezione “Paesaggio e Architettura” ha visto invece l’affermazione di Claudio Solimano, vincitore del premio da 500 euro con una tesi sui terrazzamenti del Parco di Portofino.

Gli altri premiati sono stati Chiara Brambilla (Il daino nel Parco dell’Antola), Sandra giusti (La flora del Parco Montemarcello-Magra), Alessio Rovere (fondali dell’area marina protetta di Bergeggi), Roberta Michelon ( censimento degli abbeveratoi di interesse naturalistico nel parco dell’Antola), Claudia Scopesi (Pianificazione territoriale nel comune di Sassello), Francesco Brettanico ( carta geoturistica Parco Regionale di Porto Venere), Fabio Cazzanti (prospettive turistiche parco dell’Antola), Paola Girani ( pagina web per promuovere i parchi liguri) e Roberta Fagandini ( parcheggio ecologico comune di Piana Crixia).

La premiazione è avvenuta nella sede della Regione Liguria alla presenza dall’assessore regionale all’Ambiente Renata Briano, del presidente del Parco di Portofino Francesco Olivari, dei rappresentanti dell’Università della Regione e degli enti liguri gestori di Aree Protette.

(17 giugno 2010)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *