Trieste: il patrimonio mondiale Dolomiti

“Contribuire ad uno sviluppo conservativo e durevole del patrimonio mondiale Dolomiti Unesco”.
Così recita il primo paragrafo dell’articolo 2 dello statuto della Fondazione Dolomiti-Dolomiten-Dolomites-Dolomitis Unesco, approvato oggi dalla Giunta regionale su proposta dell’assessore alla Cultura, Roberto Molinaro.

La Regione Friuli Venezia Giulia, infatti, è tra i soci fondatori assieme alla Regione Veneto, alle Province autonome di Trento e Bolzano ed alle Province di Belluno (sede legale e fiscale), Udine e Pordenone della Fondazione, che si dichiara garante dell’attuazione degli obiettivi definiti nel piano di gestione.

L’organismo, dotato di cinque sedi operative nelle rispettive Province, promuoverà azioni di salvaguardia, di pianificazione territoriale, di informazione, di interscambio culturale e di contatto con il pubblico.

Lo statuto, costituito da 17 articoli, definisce anche gli organi della Fondazione, ovvero Consiglio direttivo, Consiglio di amministrazione, Presidente, Organo di revisione, Collegio dei sostenitori e Comitato scientifico.

Per l’anno in corso, la Regione Friuli Venezia Giulia ha destinato alla Fondazione Dolomiti 120 mila euro che coprono interamente le quote spettanti per la partecipazione al Fondo di dotazione patrimoniale ed al Fondo di dotazione 2010.

(Claudio Beltrami)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *