Friuli: misure contro la rabbia

Per evitare la diffusione della rabbia silvestre nelle zone più sensibili del Friuli Venezia Giulia una campagna di vaccinazioni

La direzione centrale delle Risorse Agricole, Naturali e Forestali ha messo in atto, nelle scorse settimane, una serie di misure d’emergenza che si è resa necessaria nelle aree in passato sottoposte ad un unico intervento di prevenzione antirabbica. Si tratta dell’intera provincia di Pordenone e di sessantaquattro Comuni della Provincia di Udine: 118 territori comunali per una superficie complessiva interessata di 4500 chilometri quadrati. 

Le esche nelle quali è stato inoculato il vaccino attivo antirabbico sono distribuite nell’area interessata principalmente mediante elicotteri. In ogni caso in prossimità dei centri abitati, le esche sono posizionate a mano.  Sono state messe in atto tutte le misure di sicurezza nei riguardi dei cittadini di quelle zone.

(26 aprile 2010)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *