Friuli: banca dati archeologica

Presentato lo scorso 2 luglio all’Università di Trieste il progettoDalla carta archeologica regionale ad un sistema informativo”, che prevede il vero e proprio allestimento di una banca dati che raccolga ed integri tutte le informazioni riguardanti il patrimonio storico ed archeologico della regione.

In questo modo si spera di rendere ancor più agevole l’utilizzo della piattaforma cartografica del Friuli Venezia Giulia e delle varie banche dati da parte della pubblica amministrazione e delle numerose altre organizzazioni statali che le utilizzano (esercito, polizia, ecc…) e di incentivare e stimolare un loro utilizzo anche da parte di nuovi soggetti, privati e non: dagli studiosi ai semplici appassionati, dai musei alle scuole, dagli enti locali agli operatori turistici.

Il sistema, testato sulle tre aree campione di Muggia, San Canzian d’Isonzo e Montereale Valcellina, raccoglie i dati della Carta Archeologica regionale 1990-1994 ed è frutto di una collaborazione tra il dipartimento di Storia e Culture dall’antichità al mondo contemporaneo dell’Università di Trieste, la direzione regionale per i Beni culturali-Soprintendenza per i Beni archeologici e la direzione regionale per la Pianificazione territoriale.

(8 luglio 2010)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *