L’enogastronomia secondo i ragazzi

Ruralità sannite” è una guida realizzata da una classe di studenti di Montesarchio, in provincia di Benevento. 22 pagine di informazioni interessanti.

Testi, foto, riferimenti storici, ricerche, percorsi della memoria e proposte, tutto nel nome del turismo enogastronomico e della valorizzazione della propria terra. “Ruralità sannite” è firmata dalla classe V dell’Istituto Professionale per i servizi commerciali, turistici ed alberghieri “Aldo Moro” di Montesarchio.

La guida, com’è stato spiegato nel corso degli interventi, costituisce il completamento dei percorsi di apprendimento teorico e pratico degli allievi, ma anche la loro concretizzazione. L’istituto scolastico entro il quale è stata realizzata punta ad aprire sbocchi lavorativi ai ragazzi e questo lavoro può contribuire ad avvicinarli a una professione futura.

Al momento della presentazione della guida, la docente Maria Pia Variale ha sottolineato “la passione civile che ha animato i giovani nella riscoperta del proprio territorio”. L’assessore provinciale alla Cultura Carlo Falato ha ricordato che la guida “Ruralità sannite” coglie perfettamente le quattro direttrici di valorizzazione dell’opzione turistica locale e cioè turismo religioso, culturale, dell’ambiente e natura e il turismo enogastronomico.

Il lavoro consiste nell’individuazione di percorsi di turismo enogastronomico tendenti a valorizzare le risorse fondamentali del territorio sannita: l’industria vinicola, quella olearia e quella casearia. Durante questi percorsi ampio rilievo viene dato alle emergenze culturali e a quelle legate alla gastronomia tipica. L’obiettivo è realizzare una sintesi tra “saperi e sapori”.

(2 luglio 2010)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *