Basilicata: prove di sincronizzazione

Insieme si è più forti, anche dal punto di vista di una razionalizzazione delle offerte turistiche, col conseguente aumento del livello qualitativo.

Un più organico raccordo istituzionale sui temi del turismo, finalizzato ad ottimizzare le procedure autorizzative e l’uso delle risorse. Questo il proposito comune espresso dagli assessori al turismo della Regione Basilicata, Erminio Restaino e della Provincia di Potenza, Nicola Figliuolo.

I due assessori, in particolare, hanno esaminato gli aspetti procedurali previsti delle principali norme regionali di settore: la legge 6 del 2008, che si occupa della classificazione delle strutture ricettive e di ospitalità e la legge 7 del 2008 che regolamenta, più in generale, il sistema turistico regionale e il processo delle deleghe agli enti minori.

“La Regione Basilicata – ha detto l’assessore Restaino –  deve perseverare nel progetto di sostegno e rilancio del settore turistico, quale fondamentale risorsa della comunità regionale. Un processo che non può non passare attraverso interventi mirati alla promozione e diffusione degli standard qualitativi delle strutture ricettive. Tutto ciò passerà sicuramente attraverso il varo dei Piot (i Programmi integrati di offerta turistica) che assicureranno al settore il pieno utilizzo delle risorse comunitarie.

(2 giugno 2010)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *