Rilancio turistico del fiume Piave

 

Promuovere tutto il territorio che circonda il corso del fiume Piave: montagna, collina, pianura, mare e città d’arte. Questo il concetto che fa da fulcro all’iniziativa “Piave TVB”, lanciata dalle Province di Venezia, Belluno e Treviso.

Le linee generali prevedono il coordinamento delle aree turistiche esistenti all’interno del marchio “Piave TVB” che contribuirà a rivitalizzare il mercato turistico locale attraverso una strategia di specializzazione dell’offerta. E poi la costruzione di un Centro di Coordinamento Turistico Interprovinciale, una vasta rete di collaborazione tra le tre Province, tra le associazioni di categoria alberghiere, i consorzi, le cooperative ed il mondo imprenditoriale.

Così ha illustrato il progetto Francesca Zaccariotto, presidente della Provincia di Venezia: «Navigabilità, messa in sicurezza delle rive, le memorie della Grande Guerra, la viabilità e la difesa dell’ambiente, il turismo enogastronomico: questi i punti fondamentali della convenzione tra la nostra Provincia e quelle di Belluno e di Treviso. Il Piave è il grande fiume nei confronti del quale vogliamo esprimere una dichiarazione d’amore, ma anche una programmazione infrastrutturale ed economica che vedrà coinvolta l’Unione Europea. È dunque l’occasione per istituire questo nuovo “Asse del Piave”».

Il progetto verrà presentato alla Comunità Europea per beneficiare di finanziamenti atti alla realizzazione degli interventi previsti. Le risorse pubbliche saranno integrate da possibili contributi del mondo imprenditoriale, il quale potrà autopromuovere le proprie attività attraverso un coinvolgimento attivo all’interno delle iniziative proposte. L’auspicio è che si realizzino condizioni favorevoli allo sviluppo di nuove opportunità occupazionali e al potenziamento dei servizi per i turisti e delle infrastrutture.

Roberta Folatti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *