Il Piemonte di qualità in un marchio

 

 

Paesaggi rurali costellati di piccoli comuni, ricchi di castelli e dimore storiche. E’ il Piemonte di qualità che vanta oltre 20 vitigni autoctoni, 46 vini doc, formaggi e salumi e altre bontà. Chi non conosce la nocciola Piemonte, la toma, la bagna cauda? E ancora, più di due mila operatori impegnati nell’agricoltura biologica, venticinque mila aziende che adottano sistemi ecocompatibili per oltre 300.000 ettari coltivati.

 

Il progetto Piemonte Agriqualità vuole valorizzare e far conoscere le eccellenze paesaggistiche, ambientali e agroalimentari piemontesi, con un marchio e un portale web dedicato.
Il progetto promosso dalla Regione Piemonte, punta sulla tutela del paesaggio agrario e la difesa della biodiversità vegetale e animale, sul  benessere degli animali da allevamento, la diffusione di pratiche ecocompatibili, e la  valorizzazione delle produzioni agricole.

Il marchio “Piemonte AgriQualità” è un sistema di certificazione della qualità che intende abbracciare, oltre ai prodotti tradizionalmente tutelati dalle certificazioni di valore europeo (DOP, IGP, DOC, DOCG, biologico), nuove categorie di prodotti, spesso legate a piccole realtà territoriali, di cui il Piemonte è ricchissimo.

Che cosa significa Agriqualità? Tipicità, qualità organolettiche, sicurezza alimentare, stagionalità, metodi di produzione rispettosi di disciplinari e a basso impatto sull’ambiente e sull’uomo.
La certificazione riguarderà le produzioni agroalimentari tradizionali già inserite in un elenco di circa 400 prodotti che ora verrà rivisitato e aggiornato, le produzioni integrate, i prodotti OGM free e i prodotti delle terre alte (aree montane) e delle aree parco.

Il portale Agriqualità approfondirà tutti i temi relativi alle politiche di qualità regionali e conterrà un catalogo completo delle produzioni di qualità e dei produttori aderenti ai sistemi di qualità.
Il progetto è stato presentato lo scorso 11 gennaio, nella sede del Museo Regionale di Scienze Naturali a Torino, dall’Assessore all’Agricoltura della Regione Piemonte Mino Taricco.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *