Parma: alla scoperta delle miniere

 

Situato tra i castagneti della Val Manubiola, Corchia è bellissimo borgo medievale, con le caratteristiche tipiche del villaggio montano.

In passato nel circondario c’era una forte attività estrattiva, ora la miniera Pietra del Fuoco è diventata un’attrazione turistica e culturale. A partire da domenica prossima, 30 maggio, e fino al 12 settembre sarà dunque possibile mettersi per un giorno nei panni dei minatori, partecipando alle escursioni, al seguito di Giude ambientali che affronteranno di volta in volta diversi temi.

 

L’iniziativa che prevede una serie di escursioni, attività di orientamento e laboratori a cielo aperto, rivolti specificamente ai bambini, è promossa dalla Provincia di Parma con il supporto di Banca Monte Parma e grazie alla collaborazione del Comune di Berceto, dell’Associazione culturale per la divulgazione scientifica “Googol” e delle Guide Ambientali Escursionistiche. Lungo la via percorsa agli inizi del secolo dai minatori, sono stati installati pannelli informativi, e realizzate aree di sosta con giochi (corde, giochi di arrampicata, pietre su cui saltare, tubi in cui infilarsi) per avvicinare anche i bambini al particolare ambiente della miniera.

 

Per raggiungere la miniera si cammina su strade sterrate e sentieri per circa un’ora di cammino affrontando un dislivello complessivo di circa 300 m. E’ necessario quindi essere attrezzati in modo adeguato a una  (scarponi, pantaloni lunghi, borraccia, impermeabile, ecc). La galleria, ben illuminata, ha uno sviluppo di circa 50 metri e una struttura a croce con due diramazioni laterali secondarie, è illuminata e sarà aperta in occasione delle iniziative.

Informazioni e prenotazioni:  Parma Point
Via Garibaldi, 18     tel. 0521.931800
www.turismo.parma.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *