Parchi altoatesini a portata di clic

 

Esplorare i centri visita dei sette parchi naturali altoatesini stando comodamente seduti a casa propria. E’ quanto offre la nuova iniziativa proposta dall’Ufficio Parchi naturali della ripartizione Natura e Paesaggio e promossa dall’assessorato all’ambiente, natura e paesaggio della provincia di Bolzano.

I centri visita costituiscono la struttura informativa del parco attraverso l’allestimento di mostre, riproduzioni di ambienti naturali e plastici ed attraverso la raccolta di pubblicazioni ed altro materiale di informativo. Il loro obiettivo è quello di educare il visitatore alla ricerca scientifica, alla cura del territorio ed all’educazione ambientale, sensibilizzandolo ad una nuova comprensione-concezione della natura e stimolandone l’interesse verso il parco.

Collegandosi agli indirizzi www.provincia.bz.it/parchi.naturali e www.provincia.bz.it/natura, sarà possibile godere di splendide immagini a 360° scattate nelle diverse zone del centro visita da differenti angolazioni ed accedere alle relative informazioni.
Disponibili anche sequenze filmate ed interviste dedicate ai sette parchi naturali presenti in Alto Adige (delle Dolomiti di Sesto, del gruppo di Tessa, del Puez-Odle, di Fanes-Sennes-Fraies, del Monte Corno, delle Vedrette di Ries-Aurine e dello Sciliar-Catinaccio).

La meticolosità con cui è stato realizzato il progetto, in collaborazione con una ditta di Bolzano che ne ha curato la parte relativa alla fotografia ed alla programmazione, ha permesso il raggiungimento di un livello di realismo davvero sorprendente.
La qualità grafica delle immagini, da un lato, e l’efficacia delle animazioni, dall’altro, permettono infatti al visitatore virtuale di esplorare ogni minimo dettaglio del centro visita del parco “in prima persona”, riducendo enormemente il distacco fisico dell’internauta.

L’obiettivo è chiaro: avvicinare sempre di più cittadini e turisti al patrimonio dei centri visita per invogliarli ad intraprendere una visita reale o, nel caso in cui essi siano già intenzionati a visitare la struttura informativa, fornirgli un’anteprima straordinariamente completa e realistica di ciò che troveranno al momento del sopralluogo.

(Federico Beltrami)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *