Garda-Cevedale: 20 ore per la storia

 

Dagli accoglienti scenari del lago di Garda alle vette innevate del monte Cevedale. Non è la classica gita fuori porta, ma una vera e propria impresa sportiva. A tentarla Alessandro Forni, che cercherà di percorrere in ambedue i sensi il tragitto che va dal punto più basso del Trentino (Torbole con i suoi 63 m.s.l.m.) al punto più alto (la cima del Monte Cevedale con i suoi 3769 m.s.l.m.) in meno di 20 ore, utilizzando alternativamente bicicletta e sci d’alpinismo.

La partenza è prevista per la mezzanotte dal paesino situato all’estremità settentrionale del Lago di Garda. Da qui Forni, inforcata la bicicletta, si dirigerà verso i 2031 metri della Malga Mare, in Val di Pejo. A questo punto il recordman trentino indosserà gli sci d’alpinismo e, accompagnato da uno staff di guide alpine, tenterà di raggiungere la vetta più alta della regione. Infine ripercorrerà lo stesso tragitto a ritroso, cercando di raggiungere Torbole entro le 20. Il tutto in completa autosufficienza, ovvero caricando sulla bici sci, scarponi e tutto il necessario in termini di abbigliamento ed alimentazione.

“Un modo per riportare nel Terzo Millennio lo spirito dei primi alpinisti venuti a scalare le vette alpine portandosi a ridosso delle montagne proprio la bicicletta” commenta il trentenne macchinista e capotreno della Trento-Malè. L’impresa, che, meteo permettendo, si svolgerà intorno alla metà di Aprile, sarà l’occasione per promuovere la “Oetzi Alpin Marathon”, competizione di triathlon alpino la cui settima edizione si terrà in Val Senales il prossimo 18 aprile, ed il marchio “Trentino”, di cui Forni è un importante testimonial.

Forni non è certo nuovo ai record sportivi. E’ già entrato nel Guinnes dei Primati per il record di dislivello in ventiquattro ore (17.612 metri salendo e scendendo dal Monte Bondone nell’Ottobre 2002), per aver compiuto in solitaria la traversata degli Usa da Denver al Pacifico in mountain bike e per il record di chilometri percorsi in ventiquattro ore (767).

La Garda-Cevedale sarebbe quindi un ulteriore tassello ad una carriera già straordinaria.

(Federico Beltrami)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *