La Val di Non e il suo castello

 

L’imponente Castel Thun, che domina la Bassa Val di Non, sta per diventare una meta turistica e culturale dopo una minuziosa opera di restauro. Nel 1992, a seguito della scomparsa dell’ultimo erede dell’antica famiglia Thun, l’edificio è stato acquisito dalla Provincia autonoma di Trento che ha avviato un progetto di recupero ma anche di catalogazione delle opere d’arte in esso contenute. Oltre a destare interesse dal punto di vista architettonico e per gli arredi antichi infatti il Castello possiede una collezione artistica di indubbio valore.

Costruito nella seconda metà del XIII secolo, il maniero è dotato di un complesso sistema di fortificazioni: torri, bastioni lunati, fossati e un cammino di ronda lo proteggevano dagli attacchi esterni favorendo un florido sviluppo della vita e delle relazioni all’interno. La costruzione aveva una doppia funzione, militare e civile e questo è testimoniato anche dalla suddivisione degli ambienti, al piano terra si trovano le sale pubbliche, al primo piano le stanze dei signori. Tra queste spicca la cosiddetta stanza del vescovo, finemente arredata e rivestita in legno di cirmolo. Mobili antichi, porcellane preziose, fine argenteria fanno da cornice alla collezione di dipinti, di considerevole valore storico e artistico. Castel Thun è dotato anche di una biblioteca e di un archivio che desteranno l’attenzione degli appassionati.
Situato sopra l’abitato di Vigo di Ton, ad un’altezza di 600 metri circa, l’antico maniero è davvero suggestivo e gode di una vista panoramica sull’intera vallata.
Il giorno dell’inaugurazione, il 17 aprile 2010, un percorso dipinto sulla sede stradale e una serie di sagome di atmosfera “castellana” accompagneranno i visitatori sino all’ingresso.

Castel Thun sarà visitabile dal martedì alla domenica dalle 9.30 alle 17 dal 18 aprile al 3 maggio 2010. Dal 4 maggio al 7 novembre l’orario sarà dalle 10 alle 18; dall’8 novembre al 30 novembre tornerà ad essere dalle 9.30 alle 17. Dal primo al 31 dicembre il castello rimarrà aperto solo il sabato e la domenica sempre dalle 9.30 alle 17, dal martedì al venerdì solo su prenotazione. Il castello rimarrà chiuso nei lunedì non festivi, il 25 dicembre e il 1°gennaio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *