I Placebo sulle piste di Andalo

Sport e musica, sci e rock. È un binomio spettacolare quello proposto dal World Alpine Rockfest, che nella giornata di martedì 22 dicembre accenderà i riflettori sulla Paganella.
Protagonisti i grandi campioni della nazionale statunitense ed i Placebo, gruppo che vanta 10 milioni di dischi venduti e che in questi mesi, sulla scia dell’album pubblicato lo scorso giugno, “Battle for the sun”, sta tenendo un tour mondiale che si concluderà proprio sulle piste di Andalo. Prima dell’esibizione della band di Brian Molko i riflettori saranno puntati sulle performance di sedici big dello sci alpino. A partire dalle 14 i campioni a stelle e strisce si affronteranno su un tracciato da Gigante con un confronto diretto a cromometro. Al termine di ogni manche verranno eliminati i concorrenti che avranno fatto segnare i quattro tempi peggiori, fino alla finalissima.
Il personaggio che meglio incarna lo “spirito” del Paganella Ski World Alpine Rockfest è Bode Miller, non a caso testimonial di Paganella Ski. Il campionissimo americano, che da sempre accompagna al talento uno stile di vita profondamente “rock”, sarà tra i protagonisti dell’evento. Assieme a lui si sfideranno Davide Simoncelli, Ted Ligety, Aksel Lund Svindal, Didier Cuche, Julien Lizeroux, Mathias Hargin, Felix Neureuther, John Kucera, Daniel Albrecht e Marco Buechel. E proprio Bode Miller promette spettacolo: «Questa manifestazione – commenta – porta una ventata di novità. Da anni sono convinto che lo sci debba introdurre situazioni innovative. Ecco perché sono stato il primo a garantire la partecipazione al Paganella Ski World Alpine Rockfest. Il fatto, poi, che si svolga su piste che frequento per i miei allenamenti con i compagni della nazionale USA, in un’area di grande fascino e facilmente accessibile, ne garantisce il pieno successo».
In serata, intorno alle 22, lo sci lascerà dunque spazio al concerto dei Placebo. Ad ospitare la loro esibizione sarà la Pista Olimpionica 2 di Pian Dosson. Entusiasta di questa location Brian Molko, il leader della band: «Esibirci in montagna? Credo che sarà un’esperienza strana, ma a noi piace fare cose diverse dal solito. Ci è già accaduto una volta, in America, di suonare ai piedi di una pista da sci. Ricordo le palle di neve tirate sul palco dalla gente ma anche il piacere di fare qualcosa di nuovo. Il concerto ad Andalo sarà un’esperienza da ricordare».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *