Camosci della Val Grande

 

Censimento annuale dei camosci del Parco Nazionale della Val Grande, con l’adesione del personale dei CTA del Corpo Forestale dello Stato di 9 parchi nazionali italiani.

Anche quest’anno, giovedi’ 19 e venerdi’ 20 novembre 2009, si è svolto per il 6 anno consecutivo l’annuale censimento dei camosci nel Parco Nazionale della Val Grande.
Circa 60 persone hanno pernottato in quota nei rifugi e nei bivacchi del parco e nella mattinata di venerdi’, muniti di binocoli, hanno effettuato l’avvistamento e la conta degli ungulati presenti in tutta l’area protetta.
Anche quest’anno c’è una massiccia adesione di personale del Corpo Forestale dello Stato proveniente da altri 9 parchi nazionali italiani (Dolomiti Bellunesi, Stelvio, Foreste Casentinesi, Arcipelago Toscano, Appennino Tosco-Emiliano, Cinque Terre, Gran Sasso, Majella e Monti Sibillini), che ha affiancato i colleghi della Val Grande per un importante scambio di esperienze e per apprendere le modalita’ di censimento adottate nel nostro Parco.
In pratica quasi tutti i Parchi Nazionali dell’Italia centrale e settentrionale sono stati presenti nella nostra Provincia.
Oltre ai forestali hanno partecipato al censimento anche il personale dell’Ente Parco, gli uomini della Polizia Provinciale del V.C.O. e le guardie dei Comprensori alpini, la Riserva Regionale di Ghiffa, alcuni accompagnatori naturalistici, guide ufficiali del Parco e volontari locali.
Il censimento è stato seguito nella mattinata di sabato 21 da un importante workshop sul cinghiale che si è tenuto al Castello Visconteo di Vogogna nell’ambito della manifestazione “Montagna e dintorni”, a cui parteciperanno tecnici ed esperti provenienti da molti parchi nazionali e regionali dell’arco alpino, nonché la provincia del Verbano Cusio Ossola.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *