Passo Pordoi

Recandovi al Passo Pordoi (che delimita le provincie di Trento e Belluno) percorrerete uno dei tratti più panoramici e indimenticabili della celeberrima “strada delle dolomiti”: se amate i tornanti conoscerete il paradiso, se invece le curve non vanno d’accordo con il vostro stomaco sarete comunque ricompensati in vetta dove letteralmente potrete toccare il cielo con un dito. Parcheggiate a quota 2.239 metri s.l.m. e respirate la rigenerante fresca brezza dolomitica mentre al vostro incredulo sguardo si offriranno il maestoso profilo delle vette dolomitiche: il Sella, la Marmolada, la Val di Fassa e sullo sfondo le Dolomiti Bellunesi.

Passo Pordoi un salto in verticale in funivia per la panoramicissima vista in quota da una ciclopica terrazza in pietra dolomitica

Senza sforzi, a patto di non soffrire di vertigini, potrete ascendere in funivia quasi in verticale a pochi metri dalla parete su cui scorgerete i vostri più atletici colleghi intenti a studiare il prossimo passo o a piantare un nuovo chiodo per le proprie corde di sicurezza. All’arrivo sarete a 2.950 e se possibile il paesaggio sarà persino più grandioso, tanto che in una giornata di sole potreste restare abbacinati dal riverbero della luce sull’immensa distesa di rocce che si apre ai vostri piedi. Vi troverete infatti alla sommità di enormi blocchi di granito biancheggianti che costituiscono un ampio altipiano di pietraie, tutto intorno a voi la vastità degli spazi e precipizi da brivido.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *