Trentino, Val di Sella: arte e natura

 

Arte Sella è cresciuta negli anni e oggi la manifestazione gode di grande considerazione sia fra il pubblico che fra gli addetti ai lavori.


Foto: Wikipedia

 

Gli ingredienti primari che hanno decretato la riuscita e la durata nel tempo di questo progetto sono la natura particolare del luogo, dove arte e natura si trovano a dialogare in armonia, e la convivenza in uno spazio libero e informale predisposto alla nascita di vivaci sperimentazioni e inediti incontri.

 

La prima iniziativa dell’edizione 2010 si intitola Risonanze, l’autore è il francese Erik Samakh, la cui caratteristica è intervenire sul paesaggio costruendo differenti strumenti di sua invenzione. Le installazioni sono realizzate con il legno della foresta del Parco di Paneveggio (Trentino), un particolare legno di abete rosso che, grazie alle sue proprietà di amplificazione del suono, viene utilizzato nella costruzione delle tavole armoniche degli strumenti a corda.

 

Tra le tante iniziative previste nella stagione di Arte Sella, grazie alla collaborazione con la manifestazione “I suoni delle Dolomiti”, quest’estate è previsto un trekking di due giorni per assaporare la magia di una camminata sotto le stelle e di un risveglio immerso nei suoni, nei sapori e nei colori dell’alba in montagna. Lunedì 26 e martedì 27 luglio, strumenti in spalla, il violoncellista Mario Brunello, il pianista Andrea Lucchesini, il violinista Marco Rizzi e il violista Danilo Rossi, insieme al giornalista Paolo Rumiz si incammineranno idealmente lungo la Via Lattea per approdare a Malga Valarica, nell’Altopiano del Tesino.

 

Un’aspetto interessante  del progetto dell’Associazione  Arte Sella è la collaborazione con l’Azienda per il turismo Valsugana nell’organizzazione e gestione dell’iniziativa “Valarica 1703 Lagorai fotografato”: una mostra giunta alla sua quarta edizione, che indaga con la fotografia le peculiarità del Lagorai e che è ospitata a malga Valarica, presso il passo Brocon.

Roberta Folatti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *