Sardegna, tra cultura e panorami

 

Nella zona collinare della Marmilla, al centro della Sardegna, ci sono moltissimi reperti archeologici, il più famoso dei quali, il complesso nuragico di Su Nuraxi, è tutelato dall’Unesco in quanto patrimonio dell’umanità.

A poca distanza si trova il paese di Barumini, ai piedi della Giara di Gesturi, un altopiano basaltico di origine vulcanica (quasi 600 metri d’altezza) noto soprattutto per i “cavallini di Giara”, incroci tra cavallo e pony, che vivono allo stato brado.

In questo affascinante contesto, tra storia e natura, tracce del passato e paesaggi ancora poco antropizzati, si è aperta la mostra “Le macchine di Leonardo da Vinci”. Sono state realizzati – sulla base di documenti conservati in una collezione privata – i modelli delle macchine progettate dall’artista/scienziato, e 40 di essi sono ora in mostra a Barumini. Congegni militari e civili, d’aria e d’acqua, che si materializzano uscendo dai Codici vinciani grazie ad un notevole impegno artigianale.

La mostra è ospitata dal “Centro di comunicazione e promozione del patrimonio culturale Giovanni Lillu” e durerà fino al 21 settembre. Un’occasione per coniugare interessi culturali e naturalistici: le invenzioni di Leonardo, i resti di antiche civiltà e gli affascinanti paesaggi della Marmilla.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *