Jardin Alpin, emozionandosi nella natura

Jardin Alpin ad Aosta

L’Assessorato dell’agricoltura e risorse naturali della Regione autonoma Valle d’Aosta comunica che, dal 14 luglio fino al 10 settembre 2017, il nuovo e suggestivo spazio Jardin Alpin, emozionandosi nella natura accoglierà il grande pubblico ad Aosta, in Piazza Narbonne.

Jardin Alpin proporrà un allestimento naturalistico avvincente nel cuore della città, di grande impatto, che intende comunicare al visitatore le emozioni che la Natura in Valle d’Aosta sa offrire, promuovendo percorsi e attività che diventano occasione di valorizzazione e di promozione delle eccellenze naturalistiche ed enogastronomiche presenti sul territorio.

Abbiamo fortemente voluto questa nuova iniziativa durante la stagione estiva e proprio nel cuore della città proponiamo un angolo di Valle d’Aosta alpina, – afferma l’Assessore Laurent Viérinal fine di farne conoscere le bellezze naturali assieme a quanto svolto dall’Assessorato stesso in ambito agricolo e naturalistico, ma anche con l’intento di riproporre, in uno spazio urbano, la suggestione del nostro paesaggio per valorizzare e promuovere il patrimonio rurale, naturalistico e le numerose professionalità che operano in questi settori.

Conferenza presentazione Jardin AlpinPer 58 giorni consecutivi questo luogo centrale della città condurrà il grande pubblico alla scoperta delle innumerevoli ricchezze ambientali, faunistiche e paesaggistiche della Valle d’Aosta.

Jardin Alpin diventerà infatti il carrefour della ruralità, delle peculiarità e delle diversità del settore agricolo e naturalistico attraverso le sue diverse sfaccettature, e sarà un valido mezzo e un’interessante occasione di promozione, non solo del settore rurale, rappresentando anche un forte richiamo alla più vasta offerta presente sul territorio regionale. La valorizzazione di una regione alpina come la nostra non può prescindere dallo stretto legame esistente tra territorio e mondo agricolo nella sua complessità.

Numerosi infatti saranno gli appuntamenti proposti all’interno di Jardin Alpin: dalle attività didattiche e sensoriali per bambini e famiglie, alle conferenze tematiche, alla degustazione dei prodotti enogastronomici di eccellenza, alla scoperta della flora e della fauna alpina e alle piante officinali radicate in una cultura erboristica di montagna.

Le diverse attività che si svolgeranno nel Jardin Alpinsottolinea ancora l’Assessore Laurent Viérinsi potranno realizzare grazie alla collaborazione e alla sinergia che l’Assessorato ha voluto instaurare con gli enti e le associazioni operanti nei diversi settori del comparto agricolo e forestale in modo da far conoscere le ricchezze presenti sul territorio valdostano, talvolta non sufficientemente veicolate e promosse.

Tengo infine a sottolineare che l’ideazione e la realizzazione dell’intero spazio è stata curata dalle diverse figure professionali presenti all’interno dell’Assessorato che con passione e competenza hanno creato questo angolo di Natura in città.

Jardin Alpin sarà strutturato in modo da proporre sette differenti temi che ricordiamo:

I boschi: il pubblico sarà guidato alla scoperta di alcune delle specie vegetative più caratterizzanti il territorio; di alcune di esse potrà scoprirne l’essenza, di altre invece la lavorazione per ottenere oggetti o sculture lignee, di altre ancora le singolari peculiarità.

La fauna alpina e acquatica: passeggiando nelle zone dedicate ai Parchi e negli spazi alpini si potrà conoscere la fauna della Valle d’Aosta, unica nelle Alpi per la sua eterogeneità.

I giardini alpini: i quattro giardini botanici valdostani sveleranno il patrimonio floristico e naturalistico tutelato per la sua specificità e per la presenza di una particolare e rara flora alpina.

Le aree protette: a ulteriore conferma della naturalità della Valle d’Aosta, l’incredibile varietà sia di specie vegetali che animali che arricchiscono le nostre aree protette.

Le piante officinali: dalla radicata cultura e tradizione valdostana legata alle piante officinali i segreti e i benefici delle numerose erbe, dalle più conosciute alle peculiarità e utilizzi di quelle decisamente meno popolari.

I prodotti enogastronomici di qualità: saranno svelati gli autentici profumi e i sapori dei prodotti maggiormente rappresentativi l’eccellenza dell’enogastronomia valdostana, primi fra tutti i DOP.

Le colture foraggere e l’attività dell’uomo: l’importanza della figura dell’uomo in un contesto alpino, in cui la cura dello stesso, anche attraverso tutte le attività agricole quali ad esempio l’irrigazione, la manutenzione dei rû e la sapiente gestione dei pascoli ad altitudini diverse, è di fondamentale importanza per il mantenimento di un territorio che possa essere attrattivo da un punto di vista turistico nonché produttivo per le aziende locali.

L’ingresso all’area per il periodo 14 luglio-10 settembre, dalle ore 9 alle 20, sarà libero e saranno organizzate attività per le quali è prevista la presenza delle varie strutture dell’Assessorato (es. Corpo Forestale della Valle d’Aosta, Centro Agricolo dimostrativo, Centro Recupero Animali Selvatici) ma anche di altri Assessorati, enti e soggetti esterni quali, ad esempio, la Fondation Grand Paradis, il Parco naturale Mont Avic, la Fondazione sistema Ollignan Onlus, l’AREV, La Maison des Anciens Remèdes, il Museo regionale di Scienze naturali Efisio Noussan, solo per citarne alcuni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *