Francigena: domenica d’altri tempi

 

L’arcivescovo Sigerico la percorse da Canterbury a Roma più di 1000 anni fa. L’APT di Pavia vi offre l’occasione di ripercorrerne un tratto in bici il 9 maggio prossimo.
Tra antichi borghi e castelli medievali, i 10 chilometri di percorso lungo l’antica Via Francigena vi offriranno la possibilità di passare una domenica d’altri tempi, immersi nelle rustiche e bucoliche campagne pavesi.


Foto: Wikipedia

La “Francigena in bici” avrà inizio alle 15 a Costa de’ Nobili, con ritrovo fissato presso l’antico ponte “della Travacca”, che scavalca il fiume Olona in località Casa Fulvia.

Una volta radunati tutti i partecipanti il gruppo si dirigerà verso l’antico Mulino sul Cavo Marocco per poi fermarsi a Corteolona, luogo della prima sosta. Qui, in località Castellaro, si visiterà l’antica residenza della corte longobarda, oggi riadattata ad azienda agricola, e la chiesetta di Sant’Anastasio, aperta al pubblico per l’occasione ed in via del tutto eccezionale.

Finita la visita ci si avvia alla volta di Santa Cristina Collegio, percorrendo l’antica Via Regina dei Pellegrini. Questa località, quarantesima tappa del viaggio dell’arciverscovo Sigerico, sarà dunque, più modestamente, la seconda meta del percorso in bicicletta lungo la Francigena, con sosta e visita guidata d’ordinanza.

Ritornati a Costa de’ Nobili attraverso un piacevole percorso in ambiente agreste si visiterà il Castello (terza ed ultima sosta) per poi ricongiungersi con il punto di partenza della “Francigena in bici”. Qui, in linea con le tradizioni campagnole, gli organizzatori della manifestazione offriranno un sostanzioso piatto di risotto a tutti i partecipanti.

La partecipazione alla biciclettata è completamente gratuita. Unico vincolo saranno le condizioni meteo, che potranno causare lo spostamento della manifestazione alla domenica successiva.

(Federico Beltrami)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *