“Ricordanze di sapori” nel parmense

 

Degustare gustosi vini e prelibate pietanze in un’atmosfera carica di divertimento, storia ed antiche tradizioni stando comodamente seduti tra le mura dei principali castelli, borghi, manieri ed abbazie facenti parte dell’Associazione Castelli del Ducato di Parma e Piacenza. Il tutto accompagnati da un intrattenimento d’epoca a cura di cantastorie, giullari e menestrelli.

castello, Ricordanze di Sapori, cibo, banchetto, sagra, festa, appuntamenti, programma, evento, manifestazione, borgo, maniero, abbazia, Parma, Piacenza, Provincia di Parma, Provincia di Piacenza, tradizioni, cultura, divertimento, Associazione Castelli del Ducato di Parma e Piacenza, fortezza di Bardi
Foto: Wikipedia

Tutto questo è “Ricordanze di sapori”, rassegna gastronomica giunta ormai alla 14° edizione ed inaugurata lo scorso 28 maggio nel Castello Reale di Amboise, nella Valle della Loira, nell’ambito delle “Fetes Italiennes”.
Questo percorso all’insegna della cultura, dell’arte, delle tradizioni, del divertimento e del buon cibo si pone come trait d’union tra i prodotti enogastronomici locali ed il territorio, costituendo così una proposta molto interessante anche dal punto di vista del richiamo turistico.

Dei restanti 16 appuntamenti che animeranno le province emiliane di Parma e Piacenza fino al prossimo dicembre si è recentemente svolto il primo, denominato “Rubeo Convivio”, tenutosi lo scorso sabato 5 giugno nella Rocca dei Rossi di San Secondo.
– Il prossimo appuntamento è dunque fissato per mercoledì 23 giugno presso il Castello di Roccabianca, dove andrà in scena “Aspettando la rugiada di San Giovanni”.
– Castell’Arquato ospiterà invece l’appuntamento piacentino del 10 luglio, quando sarà la volta del “Banchetto di Alberto Scoto”.
– Sabato 17 luglio sarà la volta di “A cena col Duca”, presso l’Abbazia Cistercense di Fontevivo, dove si potrà prendere parte ad un connubio tra sacro e profano denso di emozioni.
– Domenica 25 luglio all’Antica Corte Pallavicina di Polesine Parmense andrà in scena “Menestrelli e cantastorie alla Corte dei Marchesi Pallavicino”.
– Chiuderà il ciclo di appuntamenti di luglio il caratteristico borgo di Vigoleno, dove si potrà gustare “La cena del Vin Santo”.
– Agosto si aprirà con un evento presso la Fortezza di Bardi (PR), dove sabato 7 si terrà “Il Castello incantato”.
– Il martedì successivo tutti al Castello piacentino di Gropparello, per un appuntamento dal nome suggestivo: “Sogni, desideri e filtri d’amore sotto le stelle”.
– Il 28 agosto si potrà trascorrere in Villa di fronte al Castello di Fontanellato, in una struttura ottocentesca, con “Arie e sapori nel giardino incantato”.
– Il ciclo di appuntamenti ricomincerà 20 giorni dopo al Castello di Rivalta (Pc), dove sabato 18 settembre si potrà banchettare alla “Nobile tavola del Conte Orazio”.
– Il secondo appuntamento di settembre avrà luogo domenica 26 al Castello di Felino: “Salame Mon Amour” il tema dell’evento gastronomico.
– Circa un mese dopo, domenica 24 ottobre, sarà la volta di Rocca di Sala Baganza, che proporrà “Le dolci frivolezze di Maria Amalia”.
– Domenica 31 ottobre tutti all’Abbazia di Fontevivo con “La notte di Ognissanti in abbazia”.
– Il mese di novembre inizia subito con il botto: domenica 7, al Castello di Compiano, si potrà banchettare solo “Su invito dell’eccellentissimo principe”.
– Il castello di Gropparello replicherà poi sabato 27 con un appuntamento dal titolo emblematico: “I gironi dell’inferno e i gironi della gola”.
– Il gran finale dell’edizione 2010 del “Ricordanze di Sapori” è previsto per il 31 dicembre al Castello di Rivalta, nel piacentino, dove “Il borgo in festasaluterà e festeggerà l’anno appena trascorso e darà il benvenuto al 2011.

In virtù nel numero limitato di posti disponibili per ciascun appuntamento, è necessario prenotare, chiamando l’Associazione Castelli del Ducato di Parma e Piacenza ai numeri 0521.823221 e 0521.823220 o visitando il sito della manifestazione, dal quale è altresì possibile consultare il calendario dettagliato degli appuntamenti in programma.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *