Novara lancia la zona del Vergante

 

La Provincia di Novara, in collaborazione con il Distretto dei Laghi, la manifestazione “Fiori sul Vergante”, prevista da fine aprile a tutto maggio.

L’assessore al Turismo e vice presidente della Provincia di Novara, Luca Bona, ha attribuito a questa rassegna un’importanza strategica, “non solo per la promozione turistica, ma anche e soprattutto per rilanciare l’economia locale e le produzioni tipiche della zona, come i nostri fiori invidiati in tutto il mondo”. Bona, alla presenza dei sindaci e dei rappresentanti di tutti i comuni coinvolti, si è inoltre auspicato che tutto il circuito turistico provinciale possa godere dell’effetto Vergante, <dato che, in termini di accoglienza, questa zona ha registrato i dati più positivi nel corso della scorsa stagione>.
 
Ma Fiori sul Vergante è anche un’opportunità di sperimentare nuove proposte ai vacanzieri: dall’apertura delle vecchie case di Colazza, alla scoperta di antichi torchi, mulini, forni e utensili domestici; dalle rievocazioni storiche di Pisano, fino alle musiche di Lesa e ai sapori di Invorio e Nebbiuno. E ancora il mercatino di Meina e la sagra dell’asparago di Massino Visconti. Si inizia il 20 aprile prossimo, passeggiando negli alpeggi di Nebbiuno, e si conclude pedalando con la “Biciclettata in Fiore”, il tradizionale appuntamento aronese con oltre 300 bici decorate in stile floreale.

Il Vergante è oggetto di grande attenzione anche da parte dell’Enit, l’Agenzia italiana per il turismo presieduta da Matteo Marzotto, che si è rapportata direttamente con la Provincia per approfondire i molteplici aspetti di questo territorio che tanto suscita le curiosità e gli interessi degli stranieri, tedeschi su tutti. “Stiamo studiando nuovi pacchetti turistici – ha sottolineato Bona – per sfruttare al meglio il potenziale di tutta l’area; anche dal punto i vista delle imprese, sfruttando le sinergie tra turismo, storia, floricoltura e l’attività di ricerca dell’Istituto Cavallini di Lesa”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *