Caldes: si mangia a suon di musica!

 

Degustare le delizie locali in un ambiente magico, fatto di antiche residenze e suggestive esibizioni musicali. Rivivere le affascinanti atmosfere medievali in una due giorni di suoni, divertimenti e spettacoli immersi nelle secolari tradizioni di un antico borgo montano.
Tutto questo è “Arcadia Musica e Sapori”, festa paesana che animerà il comune di Caldes (TN), in Val di Sole, il 22 ed il 23 maggio prossimi.


Foto: www.valdisole.net

Il programma della manifestazione è molto ricco e prevede la massiccia partecipazione di bande musicali locali e non, italiane e straniere. Basta pensare che la scorsa edizione ha visto la presenza di 13 corpi bandistici, di cui 2 tedeschi e 6 provenienti da altre regioni italiane.

Sabato 22 maggio alle ore 17 la manifestazione prenderà il via con un concerto bandistico di apertura, seguito da sfilate e concerti di altre bande ospiti dell’ “Arcadia Musica e Sapori”. Quattro ore dopo, sempre nella piazza di Cadles, un nuovo concerto bandistico chiuderà il programma della prima giornata.

Domenica 23 maggio musica, spettacoli e degustazioni andranno avanti fino alle 17.30, ora dell’evento centrale della manifestazione trentina. A quell’ora, infatti, tutte le bande confluiranno in un corteo che, marciando in parata, raggiungerà Contre, anfiteatro naturale dove avrà luogo una performance che vedrà le diverse rappresentative musicali partecipanti all’evento esibirsi in un unico grande concerto.

La festa si concluderà in paese, dove per tutta la durata della manifestazione e fino a tarda sera sarà possibile ammirare i prodotti tipici del luogo: dall’artigianato alla tradizione, dall’arte ai sapori. I più golosi potranno infatti dilettarsi con i menù di degustazione che, per tutta la durata della manifestazione, saranno proposti all’interno di 5 diversi punti di ristorazione.

Ugualmente imperdibili, infine, le esibizioni di strumenti e musica di altri tempi come i concerti di cristallarmonio (armonica e bicchieri) e di salterio (strumento a corde risalente al 300 A.C.) che andranno in scena sia il 22 che il 23 maggio.
visitatori, insomma, non avranno di che annoiarsi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *