Bolzano: ritorna “Vino in Festa”

 

“Vino in Festa”, ormai giunta alla sua 4° edizione, propone un mese di appuntamenti improntati alla degustazione enologica, ai piaceri culinari ed alla cultura e conoscenza dell’universo del vino. Oltre al contatto diretto con i prodotti ed i produttori sarà infatti possibile seguire seminari e mostre  sulla pratica enologica, da sempre molto frequentata dagli appassionati.

Questi gli appuntamenti in calendario, reperibili anche sul sito della manifestazione.

– Dal 13 al 15 maggio, a Bolzano, si terrà la Mostra Vini di Bolzano, caratterizzata dalla presenza dei migliori vini altoatesini e dalla possibilità di degustare vini di qualità dell’annata 2009 e imbottigliamenti “riserva” del 2007. Giovedì 13 maggio un “winepart” a base di vino, musica e divertimento sarà l’occasione per inaugurare l’intera manifestazione “Vino in Festa”.
Il 18 maggio sarà invece possibile partecipare ad un seminario sul vino, organizzato dall’associazione sommelier. Tutti i partecipanti impareranno i rudimenti necessari per la descrizione e per la valutazione del vino (dalle espressioni tecniche alla degustazione). 20 euro a persona il prezzo del corso.

– Il 16 maggio, a partire dalle 10.30, nella piazza principale di Cortaccia sarà possibile apprezzare l’originale connubio Weißwurst (salsiccia a base di vitello e pancetta)-vino bianco e le consuete specialità locali in un clima di musica e festa garantito dalla presenza della banda locale. A partire dalle ore 13 sarà invece possibile prendere parte alla visita guidata dei vigneti di Corteccia.

– Dal 20 al 21 maggio, dalle ore 15 alle ore 22, le località di Egna e Montagna ospiteranno le “giornate del Pinot nero”, durante le quali una giuria di esperti internazionali selezionerà i Pinot da offrire in degustazione al pubblico.

– Il 22 maggio sarà invece possibile visitare le cantine di Magrè, per poi spostarsi, tramite carrozze trainate da cavalli, nella storica Piazza San Gertrude, dove la degustazione del vino locale verrà accompagnata dall’esposizione del prezioso artigianato locale.

– Il 25 maggio tutti a Terlano per la celebrazione di S. Urbano, santo patrono del Vino, e per la consueta benedizione dei vigneti presso la cappella della residenza “Köstenholz”.

– Il giorno successivo, al prezzo di 20 euro a persona, l’Azienda Vinicola Stroblhof di Appiano organizza un corso della durata di 90 minuti per conoscere i segreti del Pinot Bianco, tra i vitigni altoatesini a bacca bianca più interessanti e versatili.

– Il 28 maggio dei bus navetta permetteranno di visitare i meravigliosi castelli e le raffinate residenze della Bassa Atesina e di visitare circa 20 tra cantine ed aziende situate lungo la celebre “strada del vino”. Un’occasione unica per conoscere nuovi amici e gustare favolosi vini a stretto contatto con gli stessi produttori.

– Il 29 maggio un doppio appuntamento: in mattinata, a Salorno (10-14), il castello di Haderburg Alois Ochsenreiter sarà la cornice ideale per degustare spumante “Haderburg Brut” e tartine al salmone, con il sottofondo musicale della banda “Salurner Böhmischen”.
A partire dal pomeriggio (17-22), Termeno (località Castel Rechtenthal) offrirà la possibilità di confrontare i sapori dei vini locali con quelli dei laziali Aleatico di Gradoli, Frascati ed Est! Est! Est di Montefiascone.

– Un altro seminario sul vino a cura dell’associazione sommelier si terrà il 1° giugno presso la Cantina Vini Hans Rottensteiner di Bolzano. Il corso, previsto per le ore 19 e della durata di 90 minuti, si focalizzerà sulla creazione di un personale archivio sensoriale da parte dei singoli partecipanti.
Alla stessa ora, presso la piazza di Andriano, andrà in scena una curiosa degustazione “cieca”, durante la quale i concorrenti dovranno indovinare le differenti qualità di vino con gli occhi completamente bendati.

– Il “vinosafari”, in programma il 2 giugno dalle 8.30 alle 19.30, consentirà di trascorrere un’intera giornata all’insegna della gastronomia e del buon vino. Il giro comprenderà infatti la visita ad una cantina specializzata nella produzione di spumanti, una passeggiata tra i vigneti, un pranzo con menù di degustazione in un locale selezionato e molto altro ancora. Il prezzo è di 95 euro a persona.

– Il 3 giugno, a partire dalle ore 19, la Piazza Heinrich Lona di Ora farà da cornice alla degustazione ed alla cultura del Lagrein, vitigno locale autoctono rosso.

– Il 4 giugno, a partire dalle ore 20.30, a Cortina sulla strada del vino (la “piccola Venezia”) sarà possibile degustare i vini e specialità gastronomiche locali con il consueto e festante sottofondo musicale.

– Il 5 giugno un altro doppio appuntamento. Dalle ore 10 alle ore 17, presso il Castel Mareccio di Bolzano, sarà possibile presentare e vendere i propri vini e partecipare ad un seminario sulla viticoltura, la produzione e la commercializzazione dei vini.
A partire dalle 19.30, a Caldaro, il “Teatro dei Piaceri” vedrà protagonisti, oltre al celebre Chef Rolan Trettl ed il suo team di cuochi, il vino, la buona cucina e la musica dal vivo.

– L’8 ed l’11 giugno si terranno gli ultimi 2 seminari del “Vino in Festa”. Il primo, in programma alle ore 19 presso la Cantina Vini Schmid Oberrautner di Bolzano, concentrerà l’attenzione sulle Cuvèes, assemblaggi di diversi vini o vitigni.
Il secondo, in programma presso il Centro per la Sperimentazione Agraria e Forestale Laimburg con Ölleiten di Caldaro dalle ore 14.30 alle ore 16.30, si concentrerà sulla conoscenza del mondo del vino e delle relative tecniche di degustazione. Dalle 16.30 prevista una visita guidata ai vigneti in compagnia della Dr. Barbara Raifer.

– Il 12 giugno la “Notte delle Cantine” concluderà degnamente la manifestazione. Per l’occasione le cantine lungo la Strada del Vino apriranno le loro porte ai visitatori, che potranno in questo modo visitare luoghi mai visti prima.

1 comment for “Bolzano: ritorna “Vino in Festa”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *