Avellino: sfilano le maggiaiole

 

E’ la tradizione più viva di questo piccolo centro nel cuore dell’Irpinia, duramente colpito dal terremoto del 1980, che punta molto sul turismo per rilanciare la propria economia

Le Maggiaiole sono le ragazze del paese che, nei racconti tradizionali, hanno stretto un patto con la Madonna perché faccia loro trovare un marito. Esse sfilano adornate di un velo bianco con una coroncina di foglie e acini di uva spina, scortate dalle madri e precedute dal Crocifisso, e tutto il paese le accompagna, autorità comprese, in una gioiosa confusione.

Conza della Campania è situata tra colline e lago, in una cornice naturale a suo modo unica. Attrazione turistica è il Parco archeologico, che offre un percorso storico lungo duemilacinquecento anni, con numerosi reperti, sarcofaghi, bronzi, monete, terracotte e resti di tombe oltre al foro, pavimenti a mosaico dell’era italica, l’anfiteatro, l’antica Cattedrale e la cripta.

Nella zona c’è anche un’oasi naturalistica del Wwf, che insieme al lago, ai sentieri e alle piste ciclabili, rendono piacevole e interessante il soggiorno a Conza di Campania. Il paese fa parte della Comunità montana dell’Alta Irpinia ed ha scommesso fortemente sul turismo, nell’ottica di un’offerta alternativa al mare, che offre relax ed escursioni naturalistiche.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *